Progetto Good Practice

Progetto Good Practice

Il progetto Good Practice (GP) nasce nel 1999 con l’obiettivo di:

  • misurare la performance dei servizi amministrativi di supporto delle università;
  • fornire un benchmarking prestazionale tra gli atenei partecipanti;
  • identificare e condividere buone pratiche di gestione dei servizi amministrativi.

Il Progetto, giunto quest’anno alla sua 19° edizione (GP2022/23), coinvolge 45 Atenei statali, 6 Atenei non statali e 5 Scuole Superiori e compara le prestazioni degli Atenei su due assi: efficienza ed efficacia.

L’analisi di efficienza viene svolta attraverso la misurazione del costo totale e unitario sostenuto dall’Ateneo in riferimento a vari servizi; l’analisi dell’efficacia “percepita” da parte degli utenti di ciascun servizio, viene invece svolta con periodiche indagini di customer satisfaction rivolte a studenti, docenti, ricercatori, assegnisti, dottorandi e personale tecnico-amministrativo.
 
Le indagini di customer satisfaction nell’ambito del Progetto “Good Practice” vengono svolte con la compilazione di un questionario, in forma del tutto anonima.

Chi compila, attraverso un link, viene reindirizzato al questionario ospitato in un server esterno gestito dal Politecnico di Milano.

Questionario per la valutazione della qualità dei servizi dell'ateneo (anonimo)

L’Università degli Studi di Sassari nell'ambito del Progetto Good Practice svolge una rilevazione sulla percezione del grado di soddisfazione sui servizi degli studenti, finalizzata ad un miglioramento continuo dei servizi erogati, mediante la somministrazione di un breve questionario in forma del tutto anonima.