PagoPA

Logo PagoPa

Pagamenti semplici e sicuri per la Pubblica Amministrazione.

pagoPA® è la piattaforma digitale che consente ai cittadini di pagare in modo più naturale, veloce e moderno e che solleva le amministrazioni dai costi e dai ritardi dei metodi di incasso tradizionali.

pagoPA® non è un sito dove pagare, ma una nuova modalità per eseguire presso i Prestatori di Servizi di Pagamento (PSP) aderenti i pagamenti verso la Pubblica Amministrazione in modalità standardizzata. Si possono effettuare i pagamenti direttamente sul sito o sull’app dell’Ente o attraverso i canali (online e fisici) di banche e altri Prestatori di Servizi di Pagamento (PSP).

pagoPA® è un sistema pubblico che garantisce a privati e aziende di effettuare pagamenti elettronici alla PA in modo sicuro e affidabile, semplice e in totale trasparenza nei costi di commissione. Si tratta di un'iniziativa promossa dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri alla quale tutte le PA aderiscono.

Modalità di pagamento per gli studenti

Attraverso il sistema pagoPA® è possibile effettuare i pagamenti con le seguenti modalità:

- pagare istantaneamente, accedendo alla sezione di pagamento online pagoPA®;
 
- pagare istantaneamente, accedendo al portale del Banco di Sardegna, ente tesoriere dell’Università, per pagamenti con carte di credito o di debito (es. Carta Uniss);
 
- pagare istantaneamente tramite l’Home Banking del proprio istituto bancario;
 
- pagare successivamente, stampando un avviso di pagamento PDF / cartaceo, che contiene anche il codice a barre e il QR code identificativi del pagamento, utile nel caso si voglia effettuare il pagamento recandosi fisicamente presso sportello bancario o altro PSP aderente al circuito pagoPA® (ad esempio presso Ricevitorie Sisal, Lottomatica o Banca5, oppure presso gli sportelli postali). Attualmente tale modalità di pagamento non è prevista dal Banco di Sardegna.
 
N.B.: I pagamenti presso le Ricevitorie Sisal non possono essere effettuati oltre la data di scadenza prevista, nè per importi superiori a € 1.000.
 

Che cos'è pagoPA