Finanziamenti nazionali

Programmi di Ricerca di Interesse Nazionale

I Programmi di Ricerca di Interesse Nazionale, finanziati dal MIUR, sono proposte di ricerca libere e autonome, senza obbligo di riferimenti a tematiche predefinite a livello centrale, che integrano varie competenze e apporti provenienti da Università diverse.

Ciascun progetto di ricerca è presentato da un Coordinatore Scientifico e si sviluppa in unità operative dirette da un Responsabile Scientifico.

Al Coordinatore spetta la responsabilità scientifica, organizzativa e finanziaria dell'intero progetto, fatta salva la responsabilità di ogni unità di ricerca nella gestione operativa dei contributi assegnati nel rispetto dei regolamenti interni.

Sito web MIUR – PRIN

Bandi PRIN

Futuro in ricerca

I programmi "Futuro in Ricerca", finanziati dal MIUR, sono volti a favorire il ricambio generazionale presso gli atenei e gli enti pubblici di ricerca afferenti al MIUR, al fine di rafforzare le basi scientifiche nazionali, anche in vista di una più efficace partecipazione alle iniziative europee relative ai Programmi Quadro dell'Unione Europea, destinando a tale scopo adeguate risorse al finanziamento di progetti di ricerca fondamentale proposti da giovani ricercatori.

Sito web MIUR – Futuro in ricerca 

Bandi Fir

Programma per Giovani Ricercatori “Rita Levi Montalcini”

L'art. 6 del D.M. n. 552 del 6 luglio 2016 (relativo ai criteri per la ripartizione del fondo di finanziamento ordinario delle università per l'anno 2016) ha destinato € 5.000.000 per la prosecuzione del "Programma per giovani ricercatori Rita Levi Montalcini" a favore di giovani studiosi ed esperti italiani e stranieri, in possesso del titolo di dottore di ricerca o equivalente da non più di 6 anni e impegnati stabilmente all'estero in attività di ricerca o didattica da almeno un triennio, finalizzato alla realizzazione di programmi di ricerca autonomamente proposti presso Università italiane, attraverso la stipula di contratti ai sensi dell'art. 24, comma 3, lettera b), della legge 30 dicembre 2010, n. 240, sulla base di criteri e modalità stabiliti con decreto del Ministro.

A valere sulle disponibilità di cui all'art. 6 del D.M.  n. 552 del 6 luglio 2016, sono stati banditi 24 posti da ricercatore a tempo determinato ai sensi dell'articolo 24, comma 3, lettera b), della legge 30 dicembre 2010, n. 240. È in corso di svolgimento la selezione delle proposte affidata a un Comitato composto dal Presidente della Conferenza dei Rettori delle Università Italiane e da quattro studiosi di alta qualificazione scientifica in ambito internazionale, nominati dal Ministro, con il compito di esprimere motivati pareri sulla qualificazione scientifica dei candidati e sulla valenza scientifica dei progetti di ricerca. Il Comitato valuterà le domande avvalendosi, ove necessario, di revisori anonimi competenti in materia.  

Sito web MIUR – Rita Levi Montalcini

Contributi per la diffusione della cultura scientifica (Legge n. 6/2000)

Il Miur - in base alle finalità previste dall’articolo 1 della Legge 6/2000 - prevede l’erogazione di contributi annuali per progetti volti a promuovere e favorire la diffusione della cultura tecnico-scientifica, contribuendo alla tutela e alla valorizzazione del patrimonio tecnico-scientifico di interesse storico conservato in Italia.

La diffusione della cultura tecnico-scientifica è intesa come cultura delle scienze matematiche, fisiche e naturali e come cultura delle tecniche derivate.

Sito web MIUR – Diffusione della cultura scientifica