Archeologia, Storia e Scienze dell'Uomo

Introduzione

  • Dipartimento: Storia, Scienze dell’Uomo e della Formazione (Sede amministrativa)
  • Coordinatrice: Prof.ssa Maria Grazia Melis
  • Luogo di svolgimento delle lezioni: Dipartimento di Storia, Scienze dell’Uomo e della Formazione
  • Modalità di erogazione della didattica: mista
  • Lingua: italiano
  • Crediti formativi: 180

 

CARATTERISTICHE

Breve descrizione

Il fecondo dibattito tra storia, archeologia e scienze dell'uomo, con l'inclusione di aree disciplinari rappresentative delle varie epoche di sviluppo delle civiltà mediterranee fino all'età contemporanea, con riferimento alle scienze letterarie, pedagogiche e filosofiche, offrirà ai Dottorandi uno stimolante ambiente di ricerca, nel quale potranno essere esplorate le più recenti tendenze degli studi storico-archeologici e filosofico-letterari che caratterizzano le aree mediterranee nell'arco di diversi millenni.

I Dottorandi avranno la possibilità di prendere parte alle numerose attività scientifiche portate avanti dai membri del Collegio e da studiosi esterni non solo in Italia ma anche in Francia, Spagna, Romania, Tunisia e Libano. Attraverso un serrato processo formativo di alto livello, specificatamente dedicato ad affinare gli strumenti critici della ricerca scientifica, i Dottorandi potranno familiarizzare con le metodologie di raccolta ed elaborazione dei dati, fino alla realizzazione di originali percorsi di ricerca.

L’Archeologia, che è la componente principale del corso di dottorato, è una disciplina scientifica a forte carattere interdisciplinare, che integra metodologie e ambiti disciplinari differenti di area umanistica (storico, storico-artistico, letterario, pedagogico, filosofico) e delle scienze “dure” (chimico, fisico, biologico, genetico, geologico, geografico, botanico e zoologico, statistico), che riguardano diversi settori ERC.

Obiettivi formativi:

La prospettiva interdisciplinare consentirà di formare Ricercatori nelle scienze archeologiche, storiche, filologico-letterarie e nelle scienze dell'uomo e della formazione, con particolare riferimento al settore della ricerca, della valorizzazione e della gestione dei beni culturali, per rispondere sia alle esigenze della ricerca universitaria, sia a quelle della pubblica amministrazione e del settore privato.

 

Sbocchi occupazionali e professionali previsti

I dottori di ricerca nel Dottorato in Archeologia, Storia e Scienze dell’Uomo  possono aspirare ad un inserimento lavorativo sia in Italia, sia all’estero:

  • all'interno del sistema universitario nazionale e internazionale nelle aree disciplinari attinenti al dottorato,
  • a livello nazionale ed europeo all’interno delle strutture pubbliche della tutela, valorizzazione e gestione dei Beni Culturali, 
  • in strutture museali archeologiche, storiche, storico-artistiche, e nei parchi archeologici e monumentali,
  • in strutture pubbliche e private come manager della cultura,
  • come organizzatori e curatori di eventi culturali in ambito pubblico e privato.

I Dottori di ricerca acquisiranno altresì il punteggio aggiuntivo specificatamente assegnato ai fini dell’insegnamento nelle scuole.

Titolo di accesso 

Laurea Magistrale o Laurea Specialistica o Laurea antecedente D.M. 509/1999

Criteri di selezione

Concorso pubblico con valutazione di titoli, progetto di ricerca e colloquio

Lingue

Questo Corso di Dottorato opera preferenzialmente in Italiano, ma prevede anche seminari che vengono tenuti in altre lingue europee (inglese, francese, spagnolo).

I dottorandi possono frequentare il Centro Linguistico di Ateneo per un approfondimento linguistico.

 

Strutture operative e scientifiche, patrimonio librario e banche dati

Il Dipartimento di Storia, Scienze dell’Uomo e della Formazione del Corso dispone dei seguenti laboratori:

LaPArS. Laboratorio di Preistoria e Archeologia sperimentale.

Laboratorio di Archeologia Medievale e Postmedievale

Laboratorio di Epigrafia per l'archeologia

Laboratorio di ricerche storiche

Laboratorio di Storia delle Idee.

Laboratorio di Filosofia Analitica

Laboratorio multimediale

Laboratorio di Cartografia “Pasquale Brandis”

Laboratorio di Scienze delle professioni educative

Laboratorio di scienze della comunicazione e giornalismo

I dottorandi hanno accesso libero al Sistema Bibliotecario di Ateneo http://sba.uniss.it/

Inoltre hanno a disposizione numerosi prodotti digitali della ricerca scientifica dell’Ateneo nell’Archivio istituzionale UnissResearch (10.500 pubblicazioni fra cui le tesi di Dottorato).

Il dottorato può utilizzare le risorse delle seguenti biblioteche:

SASSARI

- Biblioteca di Lingue e Lettere in Via Zanfarino

- Biblioteca di Storia in Viale Umberto con la Sezione Specializzata in Archeologia (“Sabatino Moscati”)

- Biblioteca Pigliaru

- Bibioteca Universitaria di Piazza Fiume

ORISTANO

Biblioteca della Scuola di Specializzazione in Beni Archeologici (Monastero del Carmine).