Premi di studio sulla disabilità - Edizione 2010

3 giugno, Aula Magna Facoltà di Lettere e Filosofia

Università degli Studi di Sassari

Su iniziativa della Commissione per le problematiche degli studenti disabili, l'Università degli Studi di Sassari ha bandito, per il quinto anno consecutivo, il concorso per l'assegnazione di due premi di studio a due studenti di Istituti di Istruzione Secondaria che hanno svolto i migliori elaborati sui problemi della disabilità.

Il Concorso è riservato agli studenti che frequentano gli ultimi due anni degli Istituti Superiori della città di Sassari e ha lo scopo di sensibilizzare l'opinione pubblica e, soprattutto, i giovani al problema della disabilità. In modo particolare si è inteso sottolineare gli aspetti che riguardano il diritto degli studenti disabili ad una preparazione culturale necessaria per introdurli nel mondo del lavoro, attraverso l'applicazione concreta delle disposizioni relative al diritto allo studio.

Il bando prevede la presentazione, da parte degli studenti partecipanti, di elaborati scritti, di elaborati di tipo grafico (fotografia, disegno, ecc.) e di elaborati di tipo musicale.

La cerimonia di consegna dei due premi di 1000,00 euro ciascuno a parte del Rettore Attilio Mastino, assegnati da un'apposita Commissione, si è tenuta il giorno 3 giugno 2010, alle ore 10.00, nell'aula Magna della Facoltà di Lettere e Filosofia.

Alla cerimonia hanno partecipato il Prorettore Laura Manca, oltre agli studenti vincitori dei premi, con le rispettive famiglie ed i compagni di classe, numerosi studenti degli altri Istituti che hanno partecipato al concorso, i componenti della Commissione per le problematiche degli studenti disabili, i componenti della Commissione esaminatrice degli elaborati che ha assegnato i premi e alcuni giornalisti della carta stampata.

All'Ateneo sono pervenuti gli elaborati degli alunni dei seguenti Istituti di Istruzione secondaria di 2° grado:

  • Liceo Scientifico "G. Spano": un elaborato scritto;
  • Istituto d'Istruzione Superiore "N.Pellegrini": un elaborato multimediale;
  • Istituto Statale D'Arte "Filippo Figari": sette elaborati grafici ed uno scritto;
  • Istituto Tecnico per le Attività Sociali "Salvator Ruju": tre elaborati scritti e due multimediali;
  • Istituto Magistrale "Margherita di Castelvì": quattro elaborati scritti e uno multimediale.

La Commissione esaminatrice degli elaborati ha seguito i seguenti criteri di valutazione:

  • Elaborati scritti: per quanto riguarda la forma il testo dovrà essere ben strutturato ed avere efficacia comunicativa. Per quanto riguarda il contenuto, questo dovrà essere originale, offrire una lettura della realtà che evidenzi le varie problematiche quotidiane del portatore di handicap, riportare eventuali esperienze personali.
  • Elaborati di tipo grafico (fotografia, disegno, multimediale ecc.): efficacia comunicativa rivolta al tema della disabilità anche se si prendono in considerazione le capacità di realizzazione tecnica.
  • Elaborati di tipo musicale (testi musicali o canti): efficacia comunicativa dei brani, in ragione del loro impatto emotivo sugli ascoltatori.

I due premi, di 1.000,00 euro ciascuno, sono stati assegnati ai seguenti studenti:

  • Giuseppe Carta, alunno della classe V E dell'Istituto Statale d'Arte "Filippo Figari" che ha presentato un elaborato grafico (fotografia) dal titolo "Instabilità", la motivazione è la seguente: "La fotografia, esteticamente piacevole e tecnicamente corretta, attraverso l'uso quotidiano di oggetti di uso comune, ha rappresentato la disabilità secondo diverse prospettive: quelle del protagonista e quelle del mondo circostante";
  • Andrea Manca, alunno della classe IV L del Liceo Scientifico "G. Spano" che ha presentato unelaborato scritto, dal titolo: "Turista della mia vita", la motivazione è la seguente: "Lo studente ha espresso in poesia le problematiche della disabilità in modo semplice, con le parole del protagonista. È riuscito a rappresentare la normalità quotidiana della vita del disabile usando diverse metafore e simbologie".

La Commissione ha attribuito inoltre, le seguenti menzioni:

  • allo studente Costantino Cananzi, alunno della classe V E dell'Istituto statale d'Arte "Filippo Figari" che ha presentato una scultura in ceramica, dal titolo "La grande ruota e la piccola scala". La motivazione è la seguente: "Dal punto di vista tecnico la composizione è equilibrata e di pregio artistico, interessante la rappresentazione simbolica usata dallo studente per collegare la disabilità alla possibilità di superare le difficoltà attraverso la cultura";
  • agli studenti Dario Gaspa Giovanni Tedde, alunni della classe IV B dell'Istituto d'Istruzione Superiore "N. Pellegrini", che hanno presentato un elaborato multimediale, dal titolo "S'Ischima-dorza - L'ulivo della Solidarietà". La motivazione è la seguente: "Lavoro multimediale che rappresenta la possibilità concreta di inserimento della disabilità nelle attività pratiche, in un contesto sociale e in attività che fino a questo momento erano considerate appannaggio dei cosiddetti normodotati".

Galleria fotografica