BANDO PER L’AMMISSIONE AL CORSO DI LAUREA IN TECNOLOGIE VITICOLE, ENOLOGICHE, ALIMENTARI (CLASSE DI LAUREA L26)

Sono aperti i termini per la presentazione delle domande di partecipazione alla selezione per l’ammissione al corso di laurea in Tecnologie viticole, enologiche, alimentari (Classe di laurea L26)

Per l’anno Accademico 2021/2022 il numero dei posti disponibili è fissato come segue:

n. posti riservati a cittadini comunitari e non comunitari ai sensi dell'art. 26 L. 189/2002: 75

Per partecipare alla selezione è necessario:

  1. Provvedere alla registrazione sul Self studenti Uniss
  2. Presentare una domanda on line di iscrizione al concorso: a partire dalle ore 14:00 del 15/07/2021 ed entro le ore 23:59 del 13/09/2021 seguire l’apposita procedura on-line e, una volta eseguita la registrazione, effettuare il login e poi cliccare su menu segreteria → concorsi di ammissione e selezionare il concorso di ammissione al Corso di laurea in Tecnologie viticole, enologiche, alimentari (Classe di laurea L26).
  3. Iscrizione al TOLC-AV presso il portale CISIA, secondo le modalità di seguito riportate
  4. Effettuare il TOLC-AV presso una delle sedi abilitate dell’Ateneo di Sassari o presso altro Ateneo dal 01/04/2021 ed entro il giorno 10/09/2021.

I candidati utilmente collocati in graduatoria dovranno, a partire dal 27/09/2021 ed entro il 01/10/2021, procedere al perfezionamento dell’immatricolazione, pena la decadenza dal diritto di iscrizione, seguendo le istruzioni pubblicate sul sito www.uniss.it nella sezione Immatricolazioni.

Conclusa la procedura di immatricolazione il sistema genererà in automatico un avviso di pagamento relativo alla prima rata e al contributo del corso di studi, per l’anno accademico 2021/2022, che dovrà essere pagato attraverso i sistemi di pagamento elettronici previsti da pagoPA: https://www.agid.gov.it/it/piattaforme/pagopa entro e non oltre il 01/10/2021.

Il candidato utilmente collocato in graduatoria che per qualsiasi motivo non si sia immatricolato e/o non abbia versato l’importo dovuto, secondo i termini e le procedure sopra indicate, è considerato rinunciatario, indipendentemente dalle eventuali motivazioni giustificative del ritardo.