Servizi WiFi - Eduroam

EDUROAM: Mobilità per gli utenti GARR

Eduroam® (education roaming) è il servizio GARR che offre un accesso sicuro alla rete wireless per gli utenti della comunità dell'Università e della Ricerca in mobilità in Europa e oltre

Studenti, professori e ricercatori in visita in un’istituzione che aderisce ad eduroam possono accedere alla rete semplicemente avviando il proprio laptop o smartphone (o altro dispositivo mobile) e autenticandosi con le credenziali utilizzate abitualmente all’interno della loro organizzazione.

Nuove modalità di accesso alla rete WiFi

A partire dal primo dicembre 2023, l’ateneo ha avviato un percorso di rionnovamente dell'infrastruttura tecnologica della rete WiFi, con l'installazione dei nuovi apparati.

Per accedere al WiFi sarà necessario utilizzare esclusivamente la rete identificata con il SSID eduroam.

Sarà necessario, per il personale di ateneo, autenticarsi con le credenziali istituzionali e, in particolare, sarà necessario inserire come nome utente la propria username seguita dal suffisso @uniss.it e la password di bandalarga, da non confondere con la password della casella email.

Nel caso di account di tipo studente il nome utente sarà la username del SelfStudenti seguita dal suffisso @studenti.uniss.it e la password del selfStudenti.

Qualora l'accesso eduroam sia già attivo nel proprio dispositivo, con le precedenti modalità, sarà necessario andare nelle impostazioni di rete, eliminare la configurazione in uso, e reimpostarla con le modalità sopra indicate.

Il precedente SSID unissmobile verrà dismesso  e non potrà più essere utilizzato.

Il sistema di controllo verifica le credenziali e tiene traccia dei servizi cui si è avuto accesso, nel rispetto della normativa vigente in termini di privacy e sicurezza (D.Lgs 196/2003 “Codice Privacy” e normativa connessa).

I numeri di EDUROAM

Mappa EDUROMA nel mondo

La Federazione Italiana eduroam è coordinata da GARR: coinvolge 35 paesi in Europa, gli Stati Uniti, il Canada e 10 paesi in Asia e nella regione del Pacifico, tra cui Australia, Cina, Giappone e Taiwan. Tra gli istituti italiani attualmente aderenti ci sono CNR, INFN, INAF e oltre 40 Università.

Con oltre 5000 hotspot in UE e centinaia di istituti di ricerca, musei, laboratori, bibilioteche, campus universitari ecc. collegati, eduroam è oggi una realtà in rapida espansione, anche grazie alla diffusione dei dispositivi mobili e alla sempre crescente mobilità di studenti e ricercatori.

Gli hotspot eduroam nel mondo

Chi gestisce EDUROAM

Eduroam è un marchio registrato da GEANT Association (precedentemente TERENA), associazione trans-europea di enti accademici e di ricerca: promuove in 38 paesi la collaborazione, l’innovazione, la condivisione delle informazioni con lo scopo di sviluppare infrastrutture e servizi di rete nelle comunità accademiche e della ricerca.

La Federazione Italiana Eduroam è coordinata da GARR, che la rappresenta a livello internazionale. Lo scopo della Federazione è di facilitare l'accesso alla rete agli utenti mobili delle organizzazioni partecipanti.