Avvio del progetto "Sostenibilità Ambientale e Socio-economica delle utilizzazioni forestali nei cedui del Marganai"

Uso sostenibile delle foreste: progetto di Uniss nel Sulcis

Venerdì, 13 Aprile 2018

Il 29 marzo  è stato ufficialmente lanciato il progetto "Sostenibilità Ambientale e Socio-economica delle utilizzazioni forestali nei cedui del Marganai", finanziato dalla Regione Sardegna nell'ambito del programma “PROGETTO STRATEGICO SULCIS” – PROGETTI DI RICERCA PUBBLICO-PRIVATI (DELIBERA CIPE N. 31 DEL 20.02.2015 E DELIBERAZIONE N. 52/36 DEL 28.10.2015).

L'unità di ricerca del progetto è coordinata dal Prof. Filippo Giadrossich del Dipartimento di Agraria e vede la partecipazione del Prof. Roberto Scotti, Prof.ssa Raffaella Lovreglio, Dott.ssa Laura Chessa, Dott. Sergio Campus, Dott. Antonio Ganga, Dott.ssa Irene Piredda, Dott. Giampiero Branca e del Dott. Fulvio Pirazzi.

Al progetto partecipano cinque aziende del territorio del Sulcis Iglesiente: Cooperativa Sant'Angelo, Ditta Frongia, Cooperativa Agricolo Forestale Guindili, Ditta Murgia, Cooperativa Aura.

All'evento inaugurale, tenutosi a Domusnovas (località Perda Niedda), hanno partecipato i ricercatori e professori dell'Università di Sassari, le aziende coinvolte nel progetto e i rappresentanti di Forestas e del Corpo Forestale di Vigilanza Ambientale. Il programma della giornata ha previsto gli interventi tecnici dei ricercatori, i quali hanno spiegato e presentato nel dettaglio le attività di ricerca e di campo previste in questi mesi di progetto, seguiti da un pranzo sociale e da una escursione nelle zone dei tagli, in cui si è avuto modo di toccare con mano l'oggetto della ricerca.

L’obiettivo generale del progetto è quello di definire delle linee guida funzionali di supporto alla pianificazione forestale esistente considerando il contesto storico, l’esigenza di produzione legnosa, la sensibilità socio-economica e la multifunzionalità del bosco richiesta dal territorio. I recenti interventi di ripristino di utilizzazione a ceduo di leccio del Marganai rappresentano infatti un caso di studio emblematico, in cui si mettono a confronto la sostenibilità ambientale della pianificazione.

Per approfondire

La ricerca di base si concentrerà sulla caratterizzazione del soprassuolo forestale, dal punto di vista selvicolturale ed ecologico, nella componente epigea e ipogea e quest’ultima nello specifico nel ruolo degli apparati radicali del leccio nel rinforzo radicale al suolo. Le potenzialità applicative del progetto risiedono nella definizione di una pianificazione forestale che considera la multifunzionalità attiva e condivisa del bosco. Il coinvolgimento delle imprese rappresenterà un passo fondamentale per tradurre gli obiettivi di progetto in risultati efficaci. Le imprese, che operano da decenni sul territorio, costituiscono il mezzo e l’utente di una forma partecipata di apprendimento dei cittadini rispetto alle pratiche selvicolturali sostenibili. Saranno analizzate anche le potenziali ricadute economiche del settore della legna da ardere. La ricerca sugli aspetti socio-economici permetterà di mantenere in vita la memoria storica delle attività che caratterizzavano la vita rurale nel Sulcis Iglesiente e di identificare percorsi di sviluppo potenziali ed endogeni per questo territorio.