Uniss, è tempo di Erasmus+

Venerdì, 25 Febbraio 2022

SASSARI. All’Università di Sassari è di nuovo tempo di Erasmus+: tempo di mettersi in gioco intraprendendo un’esperienza di studio in un’università estera, qualcosa di unico per il proprio percorso di vita e di formazione e che rimarrà fra i ricordi più belli (e più utili) anche dopo molti anni. Provare per credere.

Fino alle 10.00 di venerdì 4 marzo, è possibile presentare domanda di partecipazione on line sul Self Studenti. L’Ateneo mette a disposizione borse di studio per un totale di 2857 mensilità.

In prima battuta, si consiglia di consultare attentamente il bando pubblicato su www.uniss.it e l’intera modulistica pubblicata nella pagina dedicata. Qui, tra le altre cose, si trova l’elenco delle sedi partner in cui è possibile trascorrere il periodo di mobilità ai fini di studio che potrà durare massimo 12 mesi per ciclo di studi e dovrà essere svolto tra il 1° giugno 2022 e il 30 settembre 2023.

Recentemente è stata introdotta un’importante novità: con l’avvio del nuovo programma Erasmus+ 2021-27, la Commissione Europea ha rafforzato la possibilità di affiancare alle mobilità svolte in presenza, le mobilità blended (miste), che abbinano la mobilità fisica con una componente virtuale obbligatoria. Gli studenti che per ragioni personali non possono recarsi all'estero per lunghi periodi, possono optare per una mobilità mista, nella quale si prevede di svolgere una parte della mobilità all’estero in presenza, da completare con una componente virtuale obbligatoria, svolta a distanza. L’intento è quello di ampliare l’accessibilità del programma.

Destinatari delle borse Erasmus+ sono gli studenti e le studentesse regolarmente iscritti ai diversi cicli dell’Università di Sassari. Prima della partenza, i candidati dovranno sottoporsi a un test di verifica delle conoscenze linguistiche sulla piattaforma del Centro linguistico di Ateneo.