Interventi per studenti

Un piano di investimenti per gli studenti e le studentesse uniss

Venerdì, 17 Luglio 2020

Il Consiglio di Amministrazione dell’Università di Sassari ha deliberato un maxi-piano di interventi a favore degli studenti per l’a.a. 20/21 di 7 milioni di euro che è pari a circa il 10% dell’importo che il Ministero garantisce all’Ateneo con Fondo di Finanziamento Ordinario.

La ratio di tali interventi è quella di supportare le mutate esigenze di tutti gli attori della comunità universitaria, ed in particolar modo degli studenti, il cui percorso formativo potrebbe subire ripercussioni negative come effetto dell’emergenza sanitaria.
Si garantisce anche così il diritto allo studio: rimuovendo gli ostacoli legati alle nuove forme di didattica a distanza, il digital divide.

Le previsioni del Ministero stimano una contrazione del numero di iscrizioni fino al 20%, oltre al rischio di abbandono degli studi conseguente alla grave crisi economica e sociale.
Per mitigare tali effetti negativi e di rendere pienamente efficace il diritto allo studio, il Consiglio di Amministrazione ha adottato all’unanimità un piano di interventi che prevede che tutti gli studenti iscritti potranno effettuare una richiesta fino ad un massimale di € 500 ciascuno da impiegare in:

a. attrezzature informatiche; fornitura in comodato d’uso di personal computer, tablet o notebook
b. strumenti di connettività; fornitura di sim o usb prepagate con GB di traffico internet
c. materiale bibliografico: fornitura di libri o e-book inerenti materie del proprio piano di studi

Unico vincolo: gli studenti devono rimanere iscritti all’Università almeno per tutto l’a.a. 20/21, senza effettuare rinuncia agli studi o trasferimento in uscita.

Il contributo può essere richiesto da qualsiasi studente iscritto, a prescindere dalla propria condizione economica: l’Ateneo ha valutato che il normale indicatore ISEE, che viene utilizzato per definire la condizione economico-patrimoniale dello studente, potrebbe non fornire un’esatta rappresentazione della realtà attuale, alla luce delle gravi conseguenze economico-sociali della pandemia.
Peraltro, l’indicatore ISEE viene utilizzato per la definizione delle Tasse Universitarie per il prossimo anno accademico, con un esonero totale delle tasse fino a 20mila euro di ISEE, esonero parziale fino a 30mila euro di ISEE e la previsione di ulteriori esoneri totali e parziali per particolari tipologie di studenti:

- studenti con Esigenze Speciali (studenti con disabilità, DSA, vittime di bullismo, studentesse in maternità),
- studenti meritevoli (voto di maturità e voto di laurea)
- studenti internazionali

Le modalità di richiesta del contributo saranno comunicate quanto prima.

Contributo per Piano di Rientro di Ateneo e Dipartimentale

Ulteriori interventi sono stati finanziati per la ripresa in sicurezza delle attività didattiche in presenza: l’Ateneo ha formalizzato una presa di posizione che mira ad un ritorno nelle sedi universitarie, nel rispetto delle misure a tutela della salute collettiva, ed un’attenta riapertura dei propri spazi.
Questo proposito sarà ovviamente da calibrare in ragione dell’evoluzione epidemiologica del nostro paese e verrà in ogni caso supportato, per coloro che non potranno partecipare in presenza, con attività didattica erogata in modalità e-learning.