Sardegna ForMed, 19 studenti Maghrebini accolti all'Università di Sassari_1 settembre 2016

Primi laureati Maghrebini del progetto Sardegna ForMed all'Università di Sassari

Lunedì, 17 Luglio 2017

Il progetto Sardegna ForMed vivrà domani all'Università di Sassari una tappa importantissima: la laurea magistrale dei primi nove studenti che dal Maghreb sono venuti sull'Isola per formarsi nelle due università sarde. Discuteranno le tesi in aula Magna (piazza Università) a partire dalle 9.30; alle 15.30 è prevista la proclamazione da parte del Rettore Massimo Carpinelli. Seguirà una tavola rotonda con ospiti internazionali intitolata "Verso una nuova generazione mediterranea. Cooperazione, opportunità, prospettive future". Parteciperanno, tra gli altri, il Rettore dell'Università di Tunisi Hmaid Ben Aziza (Premio Nobel per la pace 2015 con il "Quartetto del dialogo nazionale tunisino"), il Presidente di UniMed, Wail Benjelloun, il Presidente della Fondazione di Sardegna Antonello Cabras. Per l'Università di Algeri interverrà il Capo dipartimento Brahim Mansouri e, dall'Università di Rabat, la Vicepresidente per gli affari accademici Hlham Berrada.

I laureandi -ormai vicinissimi al traguardo –sono 6 donne e 3 uomini. Tre di loro sono di origine tunisina, quattro vengono dall'Algeria e due dal Marocco. In tre hanno studiato "Pianificazione e politiche per la città, l'ambiente e il paesaggio (classe LM48)", cinque hanno completato il percorso di "Lettere, filologia moderna e industria culturale (classe LM14)", mentre una di loro si laureerà in "Lingue e letterature straniere (Classe LM38)". Alla fine della tavola rotonda, due studenti parleranno della propria esperienza all'Università di Sassari e all'Università di Cagliari. Per l'Ateneo di Sassari, prenderà la parola Mohamed Jendoubi, tunisino di 30 anni, che ha affrontato una tesi di laurea in Pianficazione sulla valle del Rosello, vista come "spina dorsale della città".

Il progetto Sardegna ForMed, partito nel 2015 grazie al finanziamento della Fondazione di Sardegna, intende promuovere il livello di internazionalizzazione dei due Atenei della Sardegna attraverso lo stanziamento di 100 borse di studio per studenti provenienti da Marocco, Algeria e Tunisia. Le borse di studio sono intese a copertura dell’intero percorso di studi (triennale o magistrale).

Il partenariato comprende UNIMED, Unione delle Università del Mediterraneo, Università degli Studi di Sassari, Università degli Studi di Cagliari, Université de Muhammad V – Rabat, Université d’Alger 1 (in collaborazione con Algeri 2), Université de Tunis, CCME, Conseil de la Communauté Marocaine à l'Etranger.