Oristano dice NO alla violenza sulle donne_Foto sito web Comune di Oristano

No alla violenza: continuano le attività di A.R.G.IN.O.

Mercoledì, 2 Gennaio 2019
Proseguono le attività del Centro Interdisciplinare Studi di Genere dell'Università di Sassari A.R.G.IN.O. Presentato ufficialmente a Sassari il 15 ottobre 2018 durante il convegno-laboratorio “La sociologia e il servizio sociale interrogano le grandi questioni della contemporaneità: conoscere, prevenire, affrontare la violenza di prossimità”, il Centro dell'Università di Sassari è stato protagonista delle manifestazioni organizzate dal Comune di Oristano il 24 e 25 novembre 2018 in occasione della "Giornata mondiale contro la violenza sulle donne".
 
Sono state due giornate ricche di iniziative riunite sotto la denominazione comune "Oristano città della ceramica dice NO alla violenza". Hanno partecipato tutte le parti sociali: Forze dell’ordine, Associazioni, Istituzioni come il Comune di Oristano, l'Università di Sassari, ATS, Centro Antiviolenza Donna Eleonora, le scuole di ogni ordine e grado. Nel corso della manifestazione, il  Centro Interdisciplinare Studi di Genere A.R.G.IN.O., in collaborazione con l'ufficio Servizio Sociale del Comune di Oristano, diretto dalla dr.ssa Elisa Daga, ha dato vita a un Punto informativo in piazza Eleonora, con il coinvolgimento di 12 studenti e studentesse del I e II anno del corso di laurea in Servizio Sociale dell'Università di Sassari. Questi gli studenti che hanno partecipato: Antonella Becciu, Alberto Cinus, Maria Giovanna Dessanti, Manuela Floris, Maria Madori, Alessandra Manca, Beatrice Manca, Lucia Merella, Elisa Pagliaro, Alessandra Pais, Eleonora Putzolu, Giulia Soro, Debora Tilocca.
 
 

IL CENTRO INTERDISCIPLINARE STUDI DI GENERE A.R.G.IN.O. (Advanced Research on Gender INequalities and Opportunities)

Il Centro Interdisciplinare Studi di Genere A.R.G.IN.O. nasce nel 2018 dalla consapevolezza della necessità di diffondere una cultura delle pari opportunità e di costruire uno spazio strutturato che possa raccogliere quantol’Università di Sassari realizza per promuovere lo studio sul tema delle culture di genere e sui principali motivi di diseguaglianza o violazione dei diritti delle donne, come per esempio nel caso della violenza. Inoltre, si vorrebbe favorire la condivisione di saperi e pratiche a servizio del territorio, oltre che la co-progettazione di azioni positive, con altre istituzioni di ricerca e di alta formazione, in Italia e all’estero.

Il Centro si propone di sviluppare percorsi di ricerca interdisciplinare negli ambiti delle discipline sociologiche, giuridiche, filologico-letterarie, filosofiche, storiche, antropologiche e mediche, al fine di promuovere la produzione, valorizzazione e diffusione degli Studi di Genere e di azioni di sensibilizzazione sia all’interno del mondo accademico, sia nella società civile.

Diretto dalla prof.ssa Maria Lucia Piga (Dipartimento di Scienze Umanistiche e Sociali), il Centro mira alla realizzazione di forme di incontro, scambio, comunicazione e confronto, nonché di collaborazione scientifica interdisciplinare e di divulgazione dei risultati della ricerca sulle pari opportunità di genere, sul piano locale, nazionale e internazionale.

Per raggiungere tali finalità, il Centro si serve di un laboratorio didattico attrezzato per svolgere incontri seminariali con laureandi e laureati, confronti con giovani professionisti, tavoli di consultazione con esperti, masterclass, video-conferenze.