Nanotecnologie e materiali del futuro

Sabato, 29 Settembre 2018

ALGHERO. Il prossimo futuro vedrà l’introduzione di nuovi materiali che potranno profondamente impattare la nostra vita, come i biovetri che permetteranno di riparare le ossa e permetterne la ricrescita, gli aerogel che isoleranno le case termicamente con una efficienza straordinaria.

Questi nuovi materiali sono stati al centro della VI Summer School della International Sol-Gel Society, intitolata “Frontiers in Hybrid Materials”, che si è svolta ad Alghero dal 16 al 19 settembre, organizzata dai prof. Plinio Innocenzi e Luca Malfatti del Laboratorio di scienza dei Materiali e NanoTecnologie (LMNT) dell’Università di Sassari.

La Summer School ha visto la partecipazione di giovani ricercatori provenienti da 16 paesi del mondo, dal Giappone, alla Cina, l’Argentina al Brasile oltre che dall’Europa e dall’Italia inclusa la Sardegna. Durante la scuola i ricercatori hanno avuto l’occasione di incontrare alcuni tra i più famosi scienziati e innovatori nel settore del materiali. Alghero e l’Università di Sassari hanno quindi giocato un ruolo importante in questi giorni nella formazione della nuova generazione di ricercatori che progetteranno i materiali del futuro.