nature genetics - ricerca dna

"L'effetto dell'isola" nei geni sardi

Martedì, 15 Settembre 2015

Lo studio del DNA della popolazione sarda, coordinato da Francesco Cucca - uno dei Delegati alla Ricerca del Rettore dell'Ateneo di Sassari, direttore dell'Istituto di ricerca genetica e biomedica del Consiglio nazionale delle ricerche (Irgb-Cnr) e professore di Genetica medica dell'Università di Sassari - ha permesso di identificare nuovi geni per la regolazione dell'altezza, dei livelli di emoglobina e per la predisposizione verso malattie cardiovascolari.

La ricerca è stata condotta dal gruppo SardiNIA (ProgeNIA), che studia il modo in cui caratteri ereditabili del DNA influenzano i parametri biomedici sull'isola più fertile per la genetica, la Sardegna.

Il team ha analizzato quasi 17 milioni di varianti genetiche in uno studio che ha coinvolto oltre 6.600 volontari, provenienti da Lanusei, Arzana, Ilbono e Elini a cui Nature Genetics ha dato particolare rilevanza pianificando la pubblicazione contemporanea di tre differenti articoli con un editoriale dedicato.

Una conferenza in aula magna centrale per presentare la ricerca

Francesco Cucca illustrerà le importanti scoperte, giovedì 24 settembre alle ore 11, in una conferenza dal titolo "Cosa ci dicono i geni sulle nostre origini e sul nostro stato di salute".

L'evento, che si svolgerà nel palazzo storico, in aula magna, è aperto agli allievi delle scuole superiori e a tutta la cittadinanza e costituisce un'anteprima della manifestazione "Notte europea dei ricercatori", in programma in città venerdì 25 settembre dalle 19.00 alle 24.