Tim Chapman, foto dal sito di Violence against children.org

Giustizia riparativa: per una cultura del rispetto

Lunedì, 18 Aprile 2016

"La Giustizia riparativa: per una cultura del rispetto e delle responsabilità" è il titolo del convegno in programma mercoledì 20 aprile a Roma, tra le 14.30 e le 19.30, nella Sala della Regina della Camera dei Deputati. Si tratta dell'evento centrale di una serie di iniziative organizzate dalla cattedra di psicologia giuridica e giustizia riparativa dell’Università di Sassari, guidata dalla prof.ssa Patrizia Patrizi. L’obiettivo è quello di stimolare il dibattito intorno al tema della giustizia riparativa e delle pratiche riparative (Restorative Practices), quale insieme di strategie finalizzate alla ricostruzione del senso di comunità, oggi sempre più compromesso, attraverso la promozione di occasioni positive di benessere individuale e collettivo.

I lavori si apriranno con l'intervento dell'on. Bruno Molea, Vice Presidente della VII Commissione Cultura, Scienza, Istruzione, e culmineranno con la lectio magistralis di Tim Chapman, membro del consiglio direttivo dello European Forum for Restorative Justice e direttore di corso nel master in Restorative Justice presso la Facoltà di Scienze Sociali dell’Università di Ulster, presente in veste di Visiting Scientist dell'Università di Sassari. Porteranno un saluto anche Santi Consolo e Francesco Cascini, rispettivamente Capo Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria e  Capo Dipartimento per la Giustizia Minorile e di Comunità, e il Rettore dell'Università di Sassari Massimo Carpinelli.

Tim Chapman è noto a livello internazionale per il suo apporto agli sviluppi delle pratiche riparative nel Regno Unito e negli interventi con detenuti ad alto rischio. Ampia influenza nel settore della giustizia giovanile ha avuto il suo modello Time to Grow. Significativo il ruolo che ha svolto nei processi di pacificazione con l'attività terroristica dell'IRA.

 

European Forum for Restorative Justice