Domani è la Notte europea dei ricercatori

Giovedì, 23 Settembre 2021

Venerdì 24 settembre la Notte europea dei ricercatori - ERN dalle 9.30 alle 23.00 circa animerà l'atrio del palazzo storico dell'Ateneo e la piazza antistante. L’evento si aprirà con i saluti del Rettore dell'Università di Sassari Gavino Mariotti e del Sindaco Gian Vittorio Campus. 

A seguire, nel Rettorato di rappresentanza alle 11.00, è prevista la firma del protocollo d'intesa per il Public engagement tra Uniss e UNICEF Italia. Con il Rettore, ci saranno la Presidente nazionale UNICEF Carmela Pace e Maria Grazia Sanna. La presenza dei giornalisti è particolarmente gradita.

Nello spazio di ScienzArena, individuato nell’atrio del palazzo dell’Università, si susseguiranno talk divulgativi dedicati ad argomenti di varia natura, secondo il programma pubblicato sul sito di Ateneo (https://www.uniss.it/node/12148 e www.uniss.it/sharper). Tra gli altri, alle 17.00 ci sarà “Law and gender”, mentre tra le 17.40 e le 18.10 è in agenda una tavola rotonda tra i ricercatori e le ricercatrici titolari di progetti finanziati sulle Marie Skłodowska-Curie Actions (la stessa notte europea dei ricercatori è finanziata tra le Azioni Marie Skłodowska-Curie). Modera la tavola rotonda il delegato rettorale alle Politiche europee, Luigi Montanari. Partecipa il prorettore alla Terza Missione, Pier Andrea Serra.

Dopo uno spazio dedicato al tema “Dalla detenzione al reinserimento sociale” (ore 18.10-19.10), con il delegato del Polo universitario penitenziario Emmanuele Farris, la manifestazione proseguirà con la Maratona nazionale Sharper in diretta dal Nuraghe Santu Antine di Torralba (SS), con Anna Depalmas, Claudio Bulla, Giovanna Fundoni (Laboratorio RIPAM - Ricerche Integrate di Protostoria e Archeometallurgia del Mediterraneo), e con Nadia Canu (Funzionaria Soprintendenza ABAP per le province di Sassari e Nuoro); contemporaneamente, saremo collegati con i laboratori UNISS, con Pasquale Bandiera e Rita Maria Serra (Laboratorio di Paleoantropologia CSAPS) e con Marco Zedda (Laboratorio di Archeozoologia). Evento realizzato con la collaborazione del Comune di Torralba e della Cooperativa La Pintadera.

In serata, la Notte europea dei ricercatori proseguirà dalle 21.00 con la conferenza-spettacolo di e con Sante Maurizi, in collaborazione con il Conservatorio di Musica Canepa di Sassari, dal titolo “Trattato di scienze melodrammatiche”. Sul palco gli allievi del Canepa: Mariah Canu (soprano), Michele Deligia (baritono), Roberto Demontis (tenore), Marco Solinas (baritono), al pianoforte Cristiana Mastrantonio.

Da non perdere inoltre i pre-eventi di questa sera nel giardino del Museo G.A. Sanna e in Via Torre Tonda: https://www.uniss.it/node/12147

I partner

L’evento “Notte europea dei ricercatori 2021” si sviluppa all’interno del progetto SHARPER (coordinato da Psiquadro) ed è realizzato all’Università degli Studi di Sassari in collaborazione con numerosi partner: Comune di Sassari, Regione Autonoma della Sardegna, Consorzio Universitario Nuorese, Università di Cagliari, Conservatorio Luigi Canepa, Accademia di Belle Arti Mario Sironi, Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio per le province di Sassari e Nuoro, Centro Giustizia minorile Sardegna, ULEPE Nuoro, Parco di Porto Conte, UNICEF, AIF, IGEA, INAF, Associazione Aristeo, Associazione Parkinson Sassari, Coop. Millepiedi, Associazione Maracò, Tamalacà Srl, Abinsula Srl, Comune di Bitti, Comune di Calasetta, Comune di Lula, Comune di Monteleone Roccadoria, Comune di Nuoro, Comune di Onanì, Comune di Orune, Comune di Torralba.

L’Università degli Studi di Sassari organizza l’evento nell’ambito delle attività di Terza Missione.