Il professor Guerrini, la dottoranda Ludmila Roder e il professor Gian Franco Capra.

Dal Brasile alla Sardegna; Uniss incontra Unep

Venerdì, 8 Aprile 2022

Promuovere l’Università statale di San Paolo (UNESP) e attrarre sempre più studenti e professori per i programmi di scambio in Brasile; questi sono stati gli obiettivi della visita del dottor Iraê Amaral Guerrini all’Università di Sassari, tenutasi il 18 marzo presso la sede algherese dell’Ateneo.

Il Professor Guerrini, docente del Dipartimento di Scienze Forestali, Suoli e Ambiente della Facoltà di Scienze Agronomiche (FCA) dell’Università di San Paolo è stato ricevuto in questa occasione dal dottor Gian Franco Capra, professore di pedologia presso il Dipartimento di Archittettura di Alghero ed ha presentato all’Università due diverse lezioni: “Nuove opportunità di collaborazione Internazionale nel campo della ricerca e didattica: Università Statale di San Paolo, Brasile” e il Graduate Program in Forest Science, “Brazil: the breadbasket of the world – Managing forests and soils in a worldwide agroindustrial leadership country” in cui sono stati affrontati temi legati all'Amazzonia, alla biodiversità, alla silvicoltura e alla produzione agricola sostenibile.

Attualmente il dottor Guerrini sta partecipando al progetto dell’ingegnere forestale Ludmila Ribeiro Roder, ex studentessa della Facoltà di Scienze Agronomiche di UNESP, che sta conseguendo un dottorato diretto all'Università di Sassari, sotto la co-tutela e la guida del professor Capra. Questo progetto fa parte del Programma Brasil Mata Viva, in collaborazione con Unesp Innovation Agency, e mira a quantificare il carbonio in diversi sistemi agricoli, forestali e agroforestali in Sardegna. A tal proposito la dottoressa Roder e il professor Guerrini rimarranno nell’isola, dove continueranno a visitare tutte le aree sperimentali per la raccolta dei campioni e le misurazioni, ancora per tutto il mese di aprile.

Convenzionata con l’Ateneo di Sassari dal 2015, l’Università statale di San Paolo è considerata tra le migliori 100 università a livello mondiale con meno di 50 anni di vita, oltre che tra le migliori università del Sud America e tra le 500 migliori al mondo.