Presentazione del progetto MASLOWATEN Horizon 2020

Carciofo biologico: innovazione e sostenibilità della filiera

Lunedì, 9 Luglio 2018

Lunedì 9 luglio si terrà a Cabras (OR) l'incontro di avvio del progetto "Carciofo Biologico: innovazione e sostenibilità di filiera" (CarBio), promosso e finanziato da Sardegna Ricerche e condotto dal Dipartimento di Agraria dell'Università di Sassari, in collaborazione con l'unità operativa di Sassari dell'Istituto di Scienze delle Produzioni Alimentari del CNR e con il coinvolgimento di 15 aziende agricole.

Il progetto ha l'obiettivo di introdurre nella filiera produttiva del carciofo spinoso sardo un prodotto fresco o semilavorato ottenuto in regime biologico. L'approccio progettuale prevede il confronto tra le coltivazioni di carciofo spinoso sardo condotte in regime biologico e convenzionale. Nello specifico, le produzioni saranno confrontate in funzione di produttività, aspetti qualitativi, nutrizionali, nutraceutici e di conservabilità del prodotto fresco.

L'appuntamento è alle 17:00 nel Centro polivalente del Comune di Cabras (via Tharros, 121). Saranno presenti il responsabile scientifico del progetto, Luigi Ledda, i ricercatori dell’Università di Sassari e del CNR che collaborano alle attività, i referenti di Sardegna Ricerche e i rappresentanti delle imprese già coinvolte nel cluster, che avranno modo di presentarsi e di portare il loro contributo alla discussione.
L'obiettivo dell'incontro, oltre alla presentazione e alla discussione del progetto con le imprese aderenti al cluster, è quello di coinvolgere tutti coloro che potrebbero essere interessati a partecipare al progetto.

CarBio è uno dei 35 progetti cluster promossi da Sardegna Ricerche attraverso il programma "Azioni cluster top-down" e finanziati grazie al POR FESR Sardegna 2014-2020. I progetti cluster sono attività di trasferimento tecnologico condotte da organismi di ricerca pubblici con l’attiva collaborazione di gruppi di piccole e medie imprese del settore o di settori affini, per risolvere problemi condivisi e portare sul mercato le innovazioni sviluppate nei laboratori. Come per tutti i progetti cluster, anche per CarBio vale il principio della “porta aperta”: tutte le imprese interessate a partecipare possono chiedere di entrare a far parte del progetto in qualsiasi momento.

Sul sito web di Sardegna Ricerche (www.sardegnaricerche.it) è disponibile la scheda di progetto con una sintetica descrizione delle attività previste e l’elenco delle imprese a tutt’oggi coinvolte, oltre al modulo per le nuove adesioni.

Per maggiori informazioni ci si può rivolgere al responsabile scientifico del progetto, Luigi Ledda (tel. 079.229.230; email: lledda@uniss.it) o alla referente di Sardegna Ricerche, Elena Lai(tel. 070.9243.2814; email: elena.lai@sardegnaricerche.it).