Assegnati i "Premi Farace" per la sensibilizzazione in tema di disabilità

Giovedì, 2 Dicembre 2021

SASSARI. Anche quest’anno l’Università degli Studi di Sassari ha organizzato il “Premio Farace” per elaborati sul tema della disabilità, dedicato alla memoria del ricercatore Francesco Farace, giunto alla 17esima edizione.

Il premio ha coinvolto studenti e studentesse iscritte al III, IV e V anno delle scuole secondarie di secondo grado delle province di Sassari, Olbia-Tempio, Nuoro e Oristano. Hanno partecipato complessivamente 41 ragazzi e ragazze.

Martedì 30 novembre, nell’aula magna dell’Ateneo alla presenza del Rettore Gavino Mariotti, ha avuto luogo la proclamazione dei vincitori: Carlo Fusco del Liceo Scientifico Spano di Sassari, Luca Fancellu dell’Istituto Ciusa di Nuoro, Carlotta Meridda (Liceo Castelvì di Sassari) e Samuele Muresu dell’I.T.I. Angioy di Sassari si sono aggiudicati un premio di 1000 euro ciascuno, mentre Luca Pau  e Ilaria Argiolas (entrambi Istituto Ciusa di Nuoro) hanno ricevuto una menzione per i loro elaborati di tipo figurativo.

La giuria era presieduta da Franca Mele (Università di Sassari) e composta da Maria Giovanna Cossu (Ufficio Scolastico Regionale), Antonello Monsù Scolaro, Marina Sechi e Filippo Dettori, componenti della Commissione problematiche studenti disabili e con DSA dell’Università degli Studi di Sassari.

Per quanto riguarda gli elaborati scritti, è stata premiata la struttura e del testo e la sua efficacia comunicativa. Sono stati determinanti anche l’originalità e la rappresentazione di una realtà che evidenziasse le varie problematiche quotidiane del portatore di handicap.

Per gli elaborati di tipo grafico e figurativo (fotografia, disegno, multimediale etc.) è stata valutata l’efficacia comunicativa rivolta al tema della disabilità nonché le capacità di realizzazione tecnica.