Venerdì, 21 Giugno 2019
ore: 20:30
Laboratorio

P.U.P. - Lettere dal carcere di Constance Markievicz

Teatro Ferroviario, Sassari

Importante testimonianza di un periodo complesso della Storia irlandese e europea, Lettere dal carcere di Constance Markievicz racconta una storia di libertà e di formazione politica che incomincia nel 1916, all’indomani dell’Insurrezione di Pasqua e della proclamazione della Repubblica, restituendo un resoconto prezioso e la prospettiva originale di una donna che ne fu protagonista. Il carteggio abbraccia un arco temporale di circa dieci anni durante i quali Markievicz venne arrestata cinque volte, fu reclusa e messa in isolamento, oppure dovette vivere in latitanza. Il carteggio rappresenta un tipo di corrispondenza mai del tutto privata: di fatto, Eva non fu mai semplicemente l’unica destinataria, quanto piuttosto una depositaria di comunicazioni da inoltrare a sua volta, intermediaria tra Constance e chi, come lei, perseguiva il sogno di indipendenza. La trasposizione teatrale di alcune di queste lettere è al centro del percorso di laboratorio teatrale universitario 2018-2019.  

Il Laboratorio teatrale universitario si avvale di una convenzione tra l’Università di Sassari e la Compagnia Teatro La Botte e il Cilindro, compagnia di teatro per l’infanzia e la gioventù di rilevanza nazionale riconosciuta dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali. Fa capo alla Cattedra di letteratura inglese del Dipartimento di Scienze Umanistiche e Sociali dell'Università di Sassari (DUMAS), ma si offre come servizio per l’intero Ateneo e attua i propri progetti in collaborazione con tutti i Dipartimenti. Il Laboratorio è un progetto complessivo di pedagogia teatrale, in cui al lavoro di base di formazione dei partecipanti si affiancano, come approfondimento e completamento del percorso, workshop, seminari, conferenze, convegni, rassegne teatrali, che fungono da ponte tra l’Università e la scena teatrale professionale.

.
Add to My Calendar