Mercoledì, 24 Ottobre 2018
ore: 18:00
Presentazione iniziativa

Laboratorio teatrale universitario

Dipartimento di Scienze Umanistiche e Sociali (Sassari)

Constance Markievicz - Lettere dal carcere, l'Irlanda verso la libertà
Lettere, Storia e cultura dell'Irlanda di inizio Novecento

Incontro informativo e presentazione del percorso del Laboratorio teatrale 2018-2019

 

A cento anni dall'elezione della prima donna al Parlamento inglese, e nel 150° anniversario della sua morte, il Laboratorio Teatrale Universitario 2018-2019 propone lo studio e la drammatizzazione della vicenda pubblica e privata di Constance Markievicz attraverso la rilettura scenica delle sue Lettere dal Carcere.

Vissuta tra il 1868 e il 1927, ‘Madame’ Markievicz è tra le personalità politiche e femminili più importanti delle Storia d’Irlanda. La prima donna eletta al Parlamento inglese, nel 1918 è stata anche tra le prime a ricoprire la carica di ministro nel neonato Dáil, il Parlamento irlandese (1919-1922). Durante la rivolta antibritannica del 1916, la Easter Rising, Markievicz rivestì un ruolo fondamentale, tanto da finire di fronte alla Corte Marziale, che condannandola a morte le commutò la pena in carcerazione a vita «in ragione del suo sesso».

La vicenda di Constance Markievicz è anche la vicenda complessa di una nazione, l’Irlanda, e dell’Europa tutta, in uno dei periodi più travagliati della loro Storia. In ciò Lettere dal carcere racconta una storia di libertà e di formazione politica cominciata tra le fila del primo movimento suffragista, e proseguita in seno all’esercito per la liberazione dell’Irlanda, e poi in carcere, dove Constance non disdegnò di fare lo sciopero della fame, pronta come tanti prima di lei, a sacrificarsi per la causa di un paese in cui non era nata ma dove aveva trovato e coltivato la sua più grande passione – la libertà. È significativo il ricordo del funerale, a Dublino, seguito da una folla commossa e numerosissima, un evento che la Storia avrebbe dimenticato, e che oggi, a distanza di ottanta anni, è doveroso ricordare.

Il progetto teatrale 2018-2019 mira ad avvicinare gli studenti partecipanti a questi momenti della Storia dell’Irlanda, attraverso un lavoro di lettura testuale e scenica di alcune lettere che Constance Markievicz inviò alla sorella dai luoghi della sua detenzione.

Nato nell’ambito delle attività culturali dell’Ateneo, il Laboratorio si avvale di una convenzione tra l’Università di Sassari e la Compagnia Teatro La Botte e il Cilindro, e fa capo alla Cattedra di letteratura inglese del Dipartimento di Scienze Umanistiche e Sociali dell'Università di Sassari (DUMAS).

Il laboratorio è aperto a tutti - studentesse e studenti - dell'Ateneo, del Conservatorio e dell'Accademia delle Belle Arti, è gratuito e potrà essere convalidato, previa istanza, come tirocinio curricolare.

Per ulteriori chiarimenti e informazioni contattare la responsabile del progetto, Dr Loredana Salis: lsalis@uniss.it

Per maggiori informazioni

.
Add to My Calendar