BANDO PRIN 2022

BANDO 2022

Il programma PRIN finanzia progetti di ricerca pubblica, al fine di promuovere il sistema nazionale della ricerca, di rafforzare le interazioni tra università ed enti di ricerca in linea con gli obiettivi tracciati dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR) e favorire la partecipazione italiana alle iniziative relative al Programma Quadro di ricerca e innovazione dell'Unione Europea.

Si tratta di progetti che per complessità e natura possono richiedere la collaborazione di più professori/ricercatori, le cui esigenze di finanziamento eccedono la normale disponibilità delle singole istituzioni.

A seconda della natura del progetto, il gruppo di ricerca deve essere costituito da almeno due unità di ricerca appartenenti ad atenei, enti o istituzioni differenti.

I progetti possono affrontare tematiche relative a qualsiasi campo di ricerca nell’ambito dei tre macrosettori determinati dall’ERC:

  • Scienze della vita (LS)
  • Scienze fisiche, chimiche e ingegneristiche (PE)
  • Scienze sociali e umanistiche (SH)

Ciascun progetto, di durata biennale, deve prevedere un finanziamento massimo di euro 250.000 e un numero di unità di ricerca almeno pari a due, nel rispetto delle finalità del bando, che si prefigge di rafforzare le interazioni tra università ed enti di ricerca, realizzare gli obiettivi del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR) e favorire la partecipazione italiana alle iniziative relative al Programma Quadro di ricerca e innovazione dell'Unione Europea.

Le unità di ricerca all’interno del medesimo progetto devono necessariamente afferire a diversi atenei/enti/istituzioni.

Tutti i costi del progetto sono coperti dal finanziamento MUR, tranne quelli relativi al personale dipendente a tempo indeterminato, che restano a carico dell’ateneo/ente/istituzione sede dell’unità di ricerca.

Le domande devono essere presentate dai PI entro e non oltre le ore 15:00 del 31 marzo 2022, pena l’impossibilità di poter accedere alla procedura e la conseguente esclusione del progetto dal bando, solo attraverso procedure web-based.

Le domande sono redatte in lingua inglese; a scelta del proponente, può essere fornita anche una ulteriore versione in lingua italiana.

NEW! La modulistica compilabile è resa disponibile a partire dalle ore 15:00 del 7 febbraio 2022.

N.B

É ammessa la partecipazione al presente bando di tutti coloro che, a qualunque titolo, risultino finanziati nell’ambito del bando PRIN 2020.

Ogni professore/ricercatore può figurare, qualunque sia il suo ruolo (PI, responsabile di unità, partecipante), in una sola proposta del presente bando.

 

CODAU GdL Ricerca e valutazione della ricerca - Presentazione Bando PRIN 2022 – 21 febbraio 2022

INSERIMENTO PARTECIPANTI

Tutti i partecipanti ai progetti Prin devono essere in possesso di una qualifica utile, in corso e che risulti certificata su Loginmiur dall'ufficio preposto dell'Ateneo. In assenza di questa condizione non è possibile essere inseriti nei progetti Prin.
Fermo restando il rispetto delle disposizioni contenute nella documentazione ministeriale, per la certificazione su Loginmiur dei dottorandi rivolgersi al Dott. Riccardo Zallu dell’ufficio Alta Formazione (rzallu@uniss.it – 079/229992).

DOCUMENTAZIONE UFFICIO RICERCA E QUALITÀ