Progressione economica docenti

Secondo semestre 2018

Avvio della procedura per la progressione economica professori e ricercatori a tempo indeterminato

La Legge 30 dicembre 2010, n. 240, cd. Legge Gelmini, ha abolito la vecchia attribuzione automatica biennale della classe/scatto, prevedendo l’introduzione della progressione triennale, non più automatica, bensì subordinata all’esito positivo di un’apposita valutazione.
 
La Legge 27 dicembre 2017, n. 205 (Legge di Bilancio 2018), all’art. 1, comma 629, ha modificato nuovamente la progressione economica dei docenti, riportandola a biennale. La suddetta modifica produrrà i suoi effetti solo con decorrenza dalla classe stipendiale successiva a quella triennale in corso di maturazione al 31 dicembre 2017, con conseguente effetto economico a decorrere dall’anno 2020.
Il 18 aprile 2018, con D.R. n. 1404, è stato emanato il “Regolamento sulla progressione economica dei professori e ricercatori – ex art. 8 – Legge 30 dicembre 2010, n. 240”.
 
Con D.R. n. 1390 del 2 maggio 2019, è avviata la procedura relativa al processo di valutazione per il secondo semestre dell’anno 2018; contestualmente sono stati individuati gli aventi diritto a partecipare alla procedura.
 
Il termine di scadenza per la presentazione delle domande è fissato alle ore 13 di lunedì 20 maggio 2019.
 
Le domande devono essere presentate esclusivamente in formato digitale, collegandosi al modulo online e seguendo la procedura descritta. Prima di procedere alla compilazione della domanda si prega di prendere visione dell’informativa sulla privacy.

Primo semestre 2018

Avvio della procedura per la progressione economica professori e ricercatori a tempo indeterminato

La Legge 30 dicembre 2010, n. 240, cd. Legge Gelmini, ha abolito la vecchia attribuzione automatica biennale della classe/scatto, prevedendo l’introduzione della progressione triennale, non più automatica, bensì subordinata all’esito positivo di un’apposita valutazione.

Recentemente la Legge 27 dicembre 2017, n. 205 (Legge di Bilancio 2018), all’art. 1, comma 629, ha modificato nuovamente la progressione economica dei docenti, riportandola a biennale. La suddetta modifica produrrà i suoi effetti solo con decorrenza dalla classe stipendiale successiva a quella triennale in corso di maturazione al 31 dicembre 2017, con conseguente effetto economico a decorrere dall'anno 2020.

Ad oggi, tutti i docenti dell’Università degli Studi di Sassari assunti prima dell’entrata in vigore della L. 240/2010 (ad eccezione di pochissimi casi di professori in attesa di conferma), hanno maturato l’ultimo scatto automatico biennale, “congelato” nel periodo di blocco per gli anni 2011-2015.

Per il personale assunto secondo il regime della Legge 240/2010, stante anche in questo caso il blocco per gli anni 2011-2015, dal 1° gennaio 2016 è iniziata a maturare l'anzianità necessaria per poter accedere, a richiesta e a seguito di valutazione positiva, all'inquadramento alla classe triennale successiva. Tale inquadramento potrà quindi decorrere, per i docenti nominati prima del 1° gennaio 2016, dal 1° gennaio 2019 (nota MIUR n. 6565 del 29.05.2017).

Il 18 aprile 2018, con D.R. n. 1404, è stato emanato il “Regolamento sulla progressione economica dei professori e ricercatori – ex art. 8 – Legge 30 dicembre 2010, n. 240”.

Con D.R. n. 2211 del 29 giugno 2018, è avviata la procedura relativa al processo di valutazione per il primo semestre dell'anno 2018; contestualmente sono stati individuati gli aventi diritto a partecipare alla procedura.

Il termine di scadenza per la presentazione delle domande è fissato alle ore 12 del 20 luglio 2018.

Le domande devono essere presentate esclusivamente in formato digitale, collegandosi al modulo online e seguendo la procedura descritta. Prima di procedere alla compilazione della domanda si prega di prendere visione dell’informativa sulla privacy.