Università

Nuovi percorsi didattici: un progetto in Tunisia e Algeria

Lunedì, 27 Luglio 2015

Il Nucleo Ricerca Desertificazione (NRD) dell'Università di Sassari ha organizzato dal 21 al 26 luglio una serie di incontri nell'ambito del progetto dimostrativo Water harvesting and Agricultural techniques in Dry lands: an Integrated and Sustainable model in Maghreb Regions (WADIS-MAR) finanziato dall'Unione Europea. Il progetto, coordinato dall'NRD, è implementato in Tunisia e Algeria e vede come partner l'Università di Barcellona, l'Observatoire du Sahara et du Sahel (OSS) di Tunisi, l'Institut des Régions Arides (IRA) di Médenine e l'Agence Nationale des Ressources Hydrauliques (ANRH) di Algeri.

Il progetto prevede la realizzazione di un sistema integrato e sostenibile di gestione delle risorse idriche in campo agricolo assieme a sistemi di ricarica degli acquiferi nel Oued Biskra in Algeria e nel Oued Oum Zessar in Tunisia.

Agli incontri hanno partecipato, oltre al team NRD, i Dott. Mohamed Ouessar, Mongi Sghaier, Kamel Nagaz dell'IRA e i Dott. Mohamedou Sy e Lilia Benzid dell'OSS.

La delegazione tunisina, accompagnata dai docenti Giorgio Ghiglieri, coordinatore del progetto, Giuseppe Enne e Pierpaolo Roggero dell'NRD, ha incontrato il Magnifico Rettore dell'Università di Sassari Massimo Carpinelli, durante il quale è stata discussa e definita la possibilità di attivare, nell'ambito del progetto, un percorso di didattica sui temi dell'idrogeologia, agronomia e della cooperazione internazionale nelle regioni aride, organizzato dall'Università di Sassari e dai partner tunisini, e indirizzato a dirigenti e studenti tunisini, algerini ed europei.

Durante le giornate del 23 e 24 luglio, la delegazione ha visitato l'ARPAS al fine di visionare il servizio di agrometeorologia di supporto alle attività agricole, e il comprensorio di Arborea, distretto agro-zootecnico all'interno del quale NRD porta avanti da anni attività di ricerca sulla contaminazione da nitrati delle acque e sui cambiamenti climatici e i suoi effetti sull'agricoltura.