Laboratorio: progettazione europea Horizion Europe - I bandi EIC Pathfinder

Dal 5 al 7 aprile 2022 si svolgerà a Cagliari il laboratorio di progettazione europea intitolato "Horizion Europe: I bandi EIC Pathfinder". Si tratta di una nuova iniziativa formativa organizzata dallo Sportello Ricerca europea di Sardegna Ricerche in collaborazione con l'Ufficio Ricerca e Qualità dell'Università di Sassari e la Direzione per la Ricerca e il Territorio dell'Università di Cagliari.

Obiettivi e contenuto del laboratorio

L’iniziativa si propone di trasmettere conoscenze e tecniche indispensabili per predisporre proposte di successo nell’ambito dei bandi EIC Pathfinder (Open) inseriti nel quadro dell’European Innovation Council (EIC) di Horizon Europe.

L’obiettivo generale di questa iniziativa consiste nell’identificare e sostenere l’eccellenza scientifica europea trasformandola in un vantaggio competitivo attraverso la promozione di tecnologie radicalmente nuove, rivoluzionarie e dirompenti (breakthrough e disruptive) che abbiano un potenziale di scalabilità a livello europeo ed internazionale permettendo così di diventare leader di mercato.

EIC Pathfinder mira quindi a promuovere la ricerca oltre quanto è già conosciuto, accettato o ampiamente adottato, esplorando idee nuove e ad alto rischio (high risk – high gain) fondate su basi scientifiche e incoraggiando un pensiero innovativo e di ampia visione che apra le porte a percorsi promettenti verso tecnologie che possano impattare radicalmente sugli stili di vita.

EIC Pathfinder sostiene in particolare i primi stadi della ricerca scientifica e tecnologica (dalla ricerca di base alla validazione in laboratorio) per la ricerca avanzata innovativa e per sostenere lo sviluppo delle tecnologie rivoluzionarie. L’EIC mette poi a disposizione meccanismi di finanziamento a supporto di attività di coordinamento affinché tale ricerca ad alto potenziale di innovazione si diffonda in Europa.

Durante le lezioni sarà descritto e analizzato nel dettaglio l’intero iter di preparazione di una proposta di candidatura, a partire dalla registrazione della proposta fino alla valutazione del progetto da parte degli organi a ciò preposti.

I principali contenuti del laboratorio riguardano:

  • Introduzione ai bandi EIC Pathfinder, con un focus sui bandi OPEN.
  • Come accedere ai finanziamenti: siti web di riferimento (Funding and Tenders Portal).
  • Individuazione delle call: strumenti messi a disposizione dalla Commissione.
  • Struttura dei bandi.
  • Il procedimento di presentazione della proposta: funzionamento del portale e informazioni richieste nelle diverse fasi.
  • La compilazione dei formulari amministrativi e la redazione del budget
  • La compilazione della parte tecnico-scientifica: analisi guidata dei formulari, prestando particolare attenzione alla corretta:
              – redazione della Sezione Excellence: descrizione delle caratteristiche della tecnologia oggetto del progetto, individuazione degli obiettivi, descrizione della vision e degli elementi di innovazione del progetto, high-risk e fattibilità del progetto di ricerca, rispetto dei Gatekeepers
              – redazione della Sezione Impact: definizione del potenziale di innovazione del progetto e le relative strategie di sfruttamento; identificazione, delle metodologie per la diffusione e la comunicazione dei risultati dei progetti;
              – redazione della Sezione Implementation: definizione delle caratteristiche del consorzio; identificazione di Work-packages, Deliverables; Milestones e rischi.
  • I criteri di valutazione dei progetti.
  • Consigli pratici per elaborare una proposta di successo.

Maggiorni informazioni sul contenuto del corso sono disponibili nel programma.

Articolazione del laboratorio

Il Laboratorio sarà organizzato in due moduli distinti, con le caratteristiche evidenziate nelle agende disponibili nella sezione documenti.

Le attività del laboratorio di progettazione saranno poi seguite da quattro settimane di tutoraggio a distanza per consentire il completamento dei project works. Le proposte saranno valutate al termine di tale percorso, utilizzando i criteri ed i formulari impiegati dagli esperti della Commissione Europea; gli esiti della valutazione saranno inviati via mail e discussi in una video-conferenza tra i partecipanti e lo staff di EU CORE.

Destinatari

Il percorso è rivolto al personale di università, imprese, centri di ricerca, enti pubblici localizzati nel territorio regionale che svolgono attività di ricerca e sviluppo e che intendono presentare progetti in risposta ai bandi EIC Pathfinder inseriti nel quadro dell'European Innovation Council di Horizon Europe.

Orario e sede

Entrambi i moduli si svolgeranno a Cagliari presso la Manifattura Tabacchi - aula 202, viale Regina Margherita 33

Il primo modulo teorico si svolgerà con il seguente calendario:
   - 5 aprile dalle ore 9:00 alle ore 16:30;
   – 6 aprile dalle ore 9:00 alle ore 13:00.

Il secondo modulo pratico si svolgerà con il seguente calendario:
   - 6 aprile dalle ore 14:00 alle ore 17:00;
   – 7 aprile dalle ore 9:00 alle ore 16:30.

Lo Sportello Ricerca europea si riserva di non attivare l’evento, avvisando i partecipanti iscritti, qualora non venga raggiunto il numero minimo di partecipanti o intervengano cause per le quali può essere compromesso il corretto svolgimento del laboratorio.

Modalità di iscrizione

La partecipazione al laboratorio di progettazione è gratuita e a numero chiuso.

Il primo modulo è destinato ad un massimo di 38 partecipanti, preventivamente selezionati e ripartiti nei seguenti tre profili:
Profilo A: personale dipendente proveniente da Imprese, Centri di ricerca, Enti pubblici localizzati nel territorio regionale (15 posti)
Profilo B: personale e/o ricercatori dell'Università degli Studi di Cagliari (10 posti)
Profilo C: personale e/o ricercatori dell'Università degli Studi di Sassari (10 posti)
Profilo D: n. 3 posti ai centri di ricerca (uno per ciascun centro): Fondazione IMC, CRS4, e Porto Conte Ricerche.

Nel secondo modulo sarà consentita la partecipazione fino ad un massimo di 20 partecipanti, preventivamente selezionati fra i partecipanti al primo modulo e ripartiti nei seguenti tre profili:
Profilo A: personale dipendente proveniente da Imprese, Centri di ricerca, Enti pubblici localizzati nel territorio regionale (11 posti)
Profilo B: personale e/o ricercatori dell'Università degli Studi di Cagliari (3 posti)
Profilo C: personale e/o ricercatori dell'Università degli Studi di Sassari (3 posti)
Profilo D: n. 3 posti ai centri di ricerca (uno per ciascun centro): Fondazione IMC, CRS4, e Porto Conte Ricerche.

Sono escluse dalla partecipazione al corso di formazione:
- le imprese, enti e liberi professionisti che erogano a favore di terzi consulenza/formazione necessaria alla progettazione, assistenza, rendicontazione e monitoraggio per la partecipazione ai finanziamenti nazionali, europei ed internazionali;
- le persone fisiche non rispondenti ai criteri di cui ai profili A/B/C;
- gli enti di formazione o imprese che erogano attività formativa.

La domanda di iscrizione dovrà pervenire entro martedì 22 marzo. Considerato che uno dei criteri di selezione dei posti riservati al nostro Ateneo è dato dall’ordine cronologico di presentazione delle domande e al fine di garantire pari opportunità (tra chi potrebbe aver già ricevuto la notizia direttamente da Sardegna Ricerche e chi solo tramite avviso (mail a tutti) dell’Università di Sassari), verranno prese in considerazione solo le iscrizioni presentate dopo l’invio dell’Avviso del 10 marzo. Pertanto si invitano coloro che avessero già presentato la domanda a ripresentarla compilando nuovamente il modulo.

Criteri di selezione dei candidati dell'Università degli Studi di Sassari (Profilo C)

Relativamente al personale UNISS, visto il limitato numero di posti a disposizione, i candidati verranno selezionati sulla base di tre criteri secondo il seguente ordine di priorità:

1) inquadramento presso l’Università degli Studi di Sassari: hanno precedenza, nel seguente ordine: professori, ricercatori, personale tecnico-amministrativo a tempo indeterminato e determinato, assegnisti, dottorandi, docenti a contratto, collaboratori, borsisti;
2) coinvolgimento nell’ambito della progettazione europea in termini di progettazione/gestione/rendicontazione che dovrà essere attestata per tutti i candidati (ad eccezione dei professori e ricercatori) da una dichiarazione del responsabile della struttura di appartenenza che dovrà essere inviata all’indirizzo asai@uniss.it entro i termini di chiusura delle domande di partecipazione; in assenza di tale attestazione non potrà essere assegnata la priorità prevista da questo criterio;
3) ordine cronologico di presentazione della richiesta di partecipazione al corso (a partire dall’invio dell’avviso dell’Università di Sassari del 10 marzo febbraio.

Decorsi i termini per la presentazione delle domande di partecipazione, agli ammessi al corso di formazione sarà inviata mail di conferma alla quale occorrerà rispondere entro i termini indicati nella comunicazione pena decadenza del posto e scorrimento della lista d'attesa.

Si ricorda che ai fini della partecipazione è necessario verificare le condizioni previste dal “Regolamento per l’organizzazione delle attività di Formazione del Personale Tecnico Amministrativo e Bibliotecario dell’Università degli Studi di Sassari” deliberato dal CdA del 13 gennaio 2022.

Frequenza e attestato di partecipazione

L’eventuale impossibilità a partecipare al corso da parte degli ammessi dovrà essere prontamente comunicata al fine di consentire lo scorrimento della graduatoria e l’integrale copertura dei posti assegnati.

Non è ammessa la partecipazione a una parte delle attività formative e non sarà rilasciato l’attestato di partecipazione a coloro che non avranno frequentato il totale delle ore di frequenza previste e non avranno compilato il questionario di gradimento del percorso.