ADIT - Attività DIdattiche Trasversali di Ateneo

L'Ateneo istituisce, per ogni anno accademico, le Attività Didattiche Trasversali (ADIT), attività formative aggiuntive rispetto al piano di studi dei corsi di laurea, laurea magistrale, laurea magistrale a ciclo unico, che permettono di acquisire competenze e capacità di tipo trasversale, che esulano dalle nozioni specialistiche indispensabili per l’acquisizione di un titolo di studio specifico.

Per le loro caratteristiche, saranno riconosciute automaticamente nel percorso formativo dello studente di qualsiasi corso di studi, fra le attività formative a scelta dello studente o, su richiesta specifica dello studente, nel monte crediti previsto dalla L. 270/2004 come ulteriori conoscenze necessarie per l’acquisizione dei titoli di studio dei corsi del primo e del secondo ciclo, prescindendo dalla specializzazione degli ambiti scientifici in cui si è iscritti.

Questa ulteriore offerta formativa di carattere non obbligatorio permetterà, peraltro, di usufruire di approcci didattici e di esperienze formative scelte per propensione o interesse personale, capaci di completare il percorso formativo in modo individualizzato ma complementare rispetto agli studi intrapresi.

Caratteristiche

Il Senato Accademico, nella seduta del 18 dicembre 2018, istituisce le ADIT prevedendo le seguenti caratteristiche:

  • 3 CFU, per 75 ore di carico di lavoro complessive, che si considerano maturati in seguito alla frequenza dell’attività formativa e al superamento di un esame finale (espresso con votazione in trentesimi);
  • Riconoscimento pieno ed automatico della coerenza nel percorso formativo dello studente di qualsiasi CdS come esame a scelta o sovrannumerario;
  • Possibilità di riconoscimento nel monte crediti previsto dalla L. 270/2004 come ulteriori conoscenze necessarie al conseguimento del titolo, previo approvazione del Consiglio di corso di laurea;
  • Erogazione di tali attività da parte di docenti, strutturati e non, comprendendo fra questi esperti di chiara fama o di settore;
  • Erogazione delle attività tramite lezioni frontali, seminari, workshop ecc.;
  • Predisposizione del materiale didattico per le attività in presenza e materiale specifico per la piattaforma e-learning di Ateneo.

ADIT attivate nell'anno accademico 2019-2020

Il Senato Accademico, nella seduta del 12 novembre 2019, ha istituito per l’anno accademico 2019-2020 le seguenti ADIT:

impartita dal Generale Andrea Di Stasio, verrà svolto nel secondo semestre presso il Dipartimento di Giurisprudenza. Il settore scientifico disciplinare di riferimento è “IUS/13 Diritto Internazionale”
 
impartita dal dott. Pierluigi Pinna, verrà svolto nel secondo semestre presso il Dipartimento di Agraria. Il settore scientifico disciplinare di riferimento è “ING-INF/05 Sistemi di elaborazione delle informazioni”
 
impartita dal dott. Gavino Soggia, verrà svolto nel secondo semestre presso il Dipartimento di Scienze umanistiche e sociali. Il settore scientifico disciplinare di riferimento è “SECS-P/08 Economia e gestione delle imprese”
 
impartita dal dott. Francesco Piana, verrà svolto nel secondo semestre presso il Dipartimento di Scienze economiche e aziendali. Il settore scientifico disciplinare di riferimento è “SECS-P/10 Organizzazione aziendale"
 
 
impartita dal dott. Antonio Pazonzi, verrà svolto nel secondo semestre presso il Dipartimento di Scienze economiche e aziendali. Il settore scientifico disciplinare di riferimento è “SECS-P/09 Finanza aziendale”
 

Iscrizione alle ADIT a.a. 2019-2020

Le iscrizioni alle Attività Didattiche Trasversali di Ateneo erogate nell’anno accademico 2019-2020 sono scadute venerdì 21 febbraio 2020

Graduatorie idonei

Sono considerati idonei gli studenti collocati entro il 50° posto della graduatoria e che abbiano confermato la partecipazione al corso, via mail, entro la data indicata nell’intestazione delle graduatorie.

Dopo tale data, gli studenti che non avranno confermato saranno considerati rinunciatari e i referenti amministrativi di ogni ADIT, sentito il docente, potranno scorrere le graduatorie per coprire i posti vacanti.

Le graduatorie sono stilate tenendo conto dell’ordine di priorità indicato nel form d’iscrizione, e che è riportato nella mail di conferma iscrizione inviata da Moduli Google ad ogni candidato