Corso: Applicazione della disciplina degli aiuti di Stato nell’ambito dei programmi finanziati dall'Unione Europea

Il 20 ottobre 2022 si svolgerà a Cagliari il percorso di sviluppo professionale intitolato "Applicazione della disciplina degli aiuti di Stato nell’ambito dei programmi finanziati dall’Unione Europea". Si tratta di una nuova iniziativa formativa organizzata dallo Sportello Ricerca europea di Sardegna Ricerche in collaborazione con l'Ufficio Ricerca e Qualità dell'Università di Sassari e la Direzione per la Ricerca e il Territorio dell'Università di Cagliari.

Obiettivi e contenuto del corso

L'iniziativa si propone di analizzare le problematiche derivanti dall'applicazione della disciplina comunitaria sugli aiuti di Stato nell'ambito dei progetti finanziati da programmi a gestione diretta ed indiretta. In particolare, si prenderanno in esame i progetti nel settore della ricerca e sviluppo, dell’ambiente, della formazione e della promozione dell’imprenditoria. Il corso analizzerà nel dettaglio gli adempimenti delle università, enti pubblici di ricerca e altri enti pubblici, nonché delle imprese, con particolare riguardo per le PMI. 

I principali contenuti sono:

  • Definizioni e finalità della disciplina comunitaria degli aiuti di Stato
  • Caratteri dell’aiuto: vantaggio, selettività, incidenza sugli scambi
  • La nozione di “impresa” e problematiche per enti pubblici e privati, comprese le università e i centri di ricerca
  • Particolari categorie di aiuti: istruzione e formazione, protezione dell’ambiente, ricerca e sviluppo tecnologico, misure temporanee in supporto all’economia per l’emergenza COVID-19
  • Gli aiuti di Stato nell’ambito della ricerca e dello sviluppo tecnologico
  • Aiuti in regime de minimis e Regolamento generale di esenzione
  • Organismi di ricerca come imprese e disciplina degli aiuti di Stato
  • Attività di ricerca per conto di imprese (ricerca contrattuale o servizi di ricerca) e appalti pubblici di servizi di ricerca e sviluppo
  • Le ipotesi di “effettiva collaborazione” degli organismi di ricerca con le imprese
  • Rapporti tra organismi di ricerca
  • Infrastrutture di ricerca e disciplina degli aiuti di stato
  • Problematiche derivanti dall’applicazione della disciplina degli aiuti di Stato nell’ambito dei programmi di finanziamento a gestione diretta e indiretta, quali i programmi di cooperazione Interreg e i Programmi Operativi Nazionali/Regionali
  • Casi pratici: i Competence Centers, i Poli di Innovazione Digitale, il PNRR

Destinatari

Il percorso è rivolto al personale di imprese, università, centri di ricerca ed enti pubblici localizzati nel territorio regionale che gestiscono e/o intendono presentare progetti nell’ambito dei programmi di finanziamento a gestione diretta e indiretta della Commissione Europea.

Orario e sede

Il corso si svolgerà a Cagliari, preso la Manifattura Tabacchi (Aula 202), Viale Regina Margherita 33, dalle ore 9:00 alle ore 17:30.

Lo Sportello Ricerca europea si riserva di non attivare l’evento, avvisando i partecipanti iscritti, qualora non venga raggiunto il numero minimo di partecipanti o intervengano cause per le quali può essere compromesso il corretto svolgimento del corso.

Modalità di iscrizione

La partecipazione al corso di formazione è gratuita e a numero chiuso fino a un massimo di 40 partecipanti, preventivamente selezionati e ripartiti nei seguenti tre profili: 
  Profilo A: personale proveniente da Imprese, Centri di ricerca, Enti pubblici localizzati nel territorio regionale (20 posti)
  Profilo B: personale o ricercatori dell'Università degli Studi di Cagliari (10 posti) 
  Profilo Cpersonale o ricercatori dell'Università degli Studi di Sassari (10 posti)

Sono escluse dalla partecipazione al corso di formazione:
- le imprese, enti e liberi professionisti che erogano a favore di terzi consulenza/formazione necessaria alla progettazione, assistenza, rendicontazione e monitoraggio per la partecipazione ai finanziamenti nazionali, europei ed internazionali;
- le persone fisiche non rispondenti ai criteri di cui ai profili A/B/C;
- gli enti di formazione o imprese che erogano attività formativa.

La domanda di iscrizione dovrà pervenire entro mercoledì 5 ottobre. Considerato che uno dei criteri di selezione dei posti riservati al nostro Ateneo è dato dall’ordine cronologico di presentazione delle domande e al fine di garantire pari opportunità (tra chi potrebbe aver già ricevuto la notizia direttamente da Sardegna Ricerche e chi solo tramite avviso (mail a tutti) dell’Università di Sassari), verranno prese in considerazione solo le iscrizioni presentate dopo l’invio dell’Avviso del 19 settembre. Pertanto si invitano coloro che avessero già presentato la domanda a ripresentarla compilando nuovamente il modulo.

Criteri di selezione dei candidati dell'Università degli Studi di Sassari (Profilo C)

Relativamente al personale UNISS, visto il limitato numero di posti a disposizione, i candidati verranno selezionati sulla base di tre criteri secondo il seguente ordine di priorità:

1) inquadramento presso l’Università degli Studi di Sassari: hanno precedenza, nel seguente ordine: professori, ricercatori, personale tecnico-amministrativo a tempo indeterminato e determinato, assegnisti, dottorandi, docenti a contratto, collaboratori, borsisti, specializzandi;
2) coinvolgimento nell’ambito della progettazione europea in termini di progettazione/gestione/rendicontazione che dovrà essere attestata per tutti i candidati (ad eccezione dei professori e ricercatori) da una dichiarazione del responsabile della struttura di appartenenza che dovrà essere inviata all’indirizzo asai@uniss.it entro i termini di chiusura delle domande di partecipazione; in assenza di tale attestazione non potrà essere assegnata la priorità prevista da questo criterio;
3) ordine cronologico di presentazione della richiesta di partecipazione al corso (a partire dall’invio dell’avviso dell’Università di Sassari del 19 settembre).

Decorsi i termini per la presentazione delle domande di partecipazione, agli ammessi al corso di formazione sarà inviata mail di conferma alla quale occorrerà rispondere entro i termini indicati nella comunicazione pena decadenza del posto e scorrimento della lista d'attesa.

Si ricorda che ai fini della partecipazione è necessario verificare le condizioni previste dal “Regolamento per l’organizzazione delle attività di Formazione del Personale Tecnico Amministrativo e Bibliotecario dell’Università degli Studi di Sassari” deliberato dal CdA del 13 gennaio 2022.

Frequenza e attestato di partecipazione

L’eventuale impossibilità a partecipare al corso da parte degli ammessi dovrà essere prontamente comunicata al fine di consentire lo scorrimento della graduatoria e l’integrale copertura dei posti assegnati.

Non è ammessa la partecipazione a una parte delle attività formative e non sarà rilasciato l’attestato di partecipazione a coloro che non avranno frequentato il totale delle ore di frequenza previste e non avranno compilato il questionario di gradimento del percorso.