ILS_Innovative Learning Spaces 2018. "A city for everyone"

Dal 26 agosto al 1 settembre 2018, Parco scientifico e tecnologico Porto Conte Ricerche (Alghero).

ILS_Innovative Learning Spaces è la scientific school organizzata dal DADU, Dipartimento di Architettura, Design e Urbanistica, dell’Università degli Studi di Sassari, all’interno del progetto SPIN-APP: Spazi Innovativi per l'Apprendimento (Legge Regionale n.7,"Promozione della ricerca scientifica e dell'innovazione tecnologica in Sardegna"), con il contributo di Sardegna Ricerche nell’ambito del progetto Scientific School 2016/2017.

La Scuola, giunta alla sua terza edizione, è organizzata in collaborazione con altre 13 Istituzioni partners di profilo internazionale, oltre ad associazioni ed imprese. ILS_Innovative Learning Spaces è il primo workshop interdisciplinare dedicato alla ricerca e al progetto sul tema degli spazi dell’apprendimento, secondo l’idea che questi spazi non siano esclusivamente quelli scolastici, ma che l’intera città possa essere riletta come luogo di stimolo alla conoscenza e piattaforma urbana di apprendimento connettivo. In questo contesto le nuove tecnologie e gli strumenti per la realtà aumentata offrono un contributo per il potenzia- mento del ruolo attivo e didattico degli ambienti urbani. ILS intende esplorare tali concetti all’interno di un workshop operativo, dove esperti, studenti e addetti ai lavori del mondo delle imprese, possano collaborare nello sviluppo di nuove idee e proposte progettuali, secondo principi di interdisciplinarietà e trasversalità.

Il tema guida dell’edizione 2018 è “a city for everyone”, secondo il principio per cui uno spazio dell’apprendimento, scolastico o in termini più ampi urbano e pubblico, deve in primo luogo essere aperto ed inclusivo, specialmente verso tutti quei soggetti che rappresentano spesso una marginalità rispetto alle dinamiche sociali ed alla standardizzazione dei processi d’uso e di appropriazione delle nostre città. Non si parla dunque solo di disabilità, ma di esplorare tutti quelli strumenti e soluzioni facilitanti, siano essi di natura tecnologica o spaziale, per rendere realmente spontanei i meccanismi di apprendimento di ogni singolo abitante, fortemente influenzati, come ci confermano tutti gli studi in campo neuroscientifico, dal ruolo attivo dei soggetti nello spazio.

Docenti ed esperti

Enric Batlle, Gonçalo Byrne, Valter Caldana, Arnaldo Cecchini, Patrick Fransen, Massimo Ferrari, Lacaton & Vassal, Giancarlo Mazzanti, Luca Molinari, Gianluigi Mondaini, Beate Weyland, Donatella Rita Petretto, Gro Rødne, Silvano Tagliagambe, Alessandro Zuddas, Augusto Marcelli, Zoran Djukanovic, Pedro Rodrigues, Eduard Bru, Valter Caldana, Paolo Calidoni, João Nunes, Jo Noero, Giovanni Mazzitelli, Domenico D’Orsogna, Maria Salerno, Andreas Grøntvedt Gjertsen (elenco in continuo aggiornamento...).

Responsabile scientifico
Massimo Faiferri.

Comitato organizzativo
Samanta Bartocci, Lino Cabras, Alessio Floris, Rosa Manca, Fabrizio Pusceddu, Francesca Rango.

Università e istituzioni partners

INFN_Istituto Nazionale di Fisica Nucleare; Azienda Ospedaliera Brotzu; Università di Parma; Associazione Frascati Scienza; University of Belgrade; ENSA_Paris-Malaquais; Universidade de Lisboa; ETSAB Escola Tècnica Superior d'Arquitectura de Barcelona_UPC; Accademia di Architettura dell'Università della Svizzera italiana di Mendrisio; NTNU_Norwegian University of Science and Technology; Universidade Presbiteriana Mackenzie São Paulo; UCT_Uni- versity of Cape Town; School of Architecture and Planning; Fondazione No man's land.

A chi è rivolta

La Scuola si rivolge a studenti, laureandi, laureati o professionisti che vogliano iniziare un percorso di alto valore scientifico intorno al tema degli spazi innovativi per l’apprendimento. Si prevede l’ammissione di massimo 35 studenti, incentivando la partecipazione locale, ma anche l’eterogeneità dei percorsi formativi e lo scambio tra studenti con differenti provenienze e background, nel campo dell’informatica, della progettazione architettonica e urbana, del design, della pedagogia, della scienza dei materiali, del controllo, recupero e produzione di energia. Si definiranno gli accordi con gli enti competenti per riconoscere ai partecipanti i corrispon- denti crediti formativi, sia in ambito accademico che professionale.

La partecipazione alla Scuola Estiva per gli studenti del Dipartimento di Architettura, Design e Urbanistica UNISS, ha una valenza di 3 crediti formativi universitari (ECTS), inoltre sarà rilasciato a tutti i partecipanti un attestato di partecipazione.

Come iscriversi

L’iscrizione dovrà essere effettuata presentando domanda attraverso la compilazione dell’apposito modulo online. Solo a seguito della conferma di accettazione della candidatura, la stessa dovrà essere perfezionata tramite il pagamento della quota di iscrizione entro e non oltre 7 giorni e l’invio della ricevuta all’indirizzo ilsscientificschool@gmail.com

Le modalità di iscrizione sono online nel sito ils2018school.wixsite.com/uniss

Email ilsscientificschool@gmail.com