#scelgouniss perché...

offerta formativa 2016/2017

 

#SCELGOUNISS perchè...è qualità

Uniss è un Ateneo di qualità: lo dicono i ranking e lo dicono i nostri servizi

Classifica "Censis - La Repubblica":  L'Università degli Studi di Sassari è al primo posto tra gli Atenei meridionali e 3° tra tutti gli Atenei di medie dimensioni nelle classifiche "Censis - La Repubblica". 

Strutture e servizi: Con 13.966 posti aula (in media 140 posti aula per 100 iscritti), 1.670 posti di lettura nelle biblioteche (17 posti ogni 100 iscritti), 823 postazioni (in rete) nei laboratori informatici (8 posti per 100 studenti iscritti) l'Università di Sassari è prima tra tutti gli Atenei italiani per le strutture. L'Ateneo prosegue nel percorso di informatizzazione e digitalizzazione dei servizi, che quest'anno ha compiuto un decisivo passo avanti grazie a Eduroam (education roaming), un accesso sicuro alla rete wireless agli studenti e a tutti gli utenti dell'università in mobilità in Europa e oltre.

Tasse e agevolazioni: Accanto alle agevolazioni confermate per i diplomati meritevoli con votazione da 95/100 a 100/100, sono allo studio altri esoneri per gli studenti con status di rifugiati e i figli di genitori disoccupati o in cassa integrazione. L'Università di Sassari ha tasse di iscrizione tra le più basse d'Italia: si può studiare con un minimo di 310 fino a un massimo di 1.300 euro a seconda del reddito.

Assistenza: In Ateneo opera una apposita Commissione per le problematiche degli studenti disabili e con DSA che ha aperto uno sportello di assistenza personalizzata. L'Università di Sassari eroga contributi economici finalizzati al tutoraggio per gli studenti con elevato grado di disabilità motoria, sensoriale o mentale, secondo modalità stabilite nel regolamento messo a punto dalla Commissione. Inoltre, è confermato anche quest’anno il Servizio di assistenza sanitaria agli studenti fuori sede.

 

#SCELGOUNISS perchè...è innovazione

I nostri studenti sono supportati nei percorsi di creazione di imprenditorialità; i nostri docenti fanno ricerca di qualità in centri all’avanguardia. 

Post lauream. L’Università degli Studi di Sassari, per l’Anno Accademico 2016/2017, concorre con i suoi Corsi di Dottorato di ricerca all’ampliamento dell’Offerta Formativa del post laurea. Saranno attivati 8 corsi di Dottorato di ricerca di sede (rispetto ai 7 Corsi attivati l’anno scorso): Archeologia, Storia e Scienze dell’Uomo; Architettura e Ambiente (in convenzione con l’Università di Karabuk); Life Sciences and Biotechnologies; Lingue, letterature e Culture dell’età moderna e contemporanea; Scienze Agrarie; Scienze Biomediche; Scienze Giuridiche; Scienze Veterinarie. Saranno inoltre attivati due Corsi di Dottorato di ricerca in convenzione con l’Università di Cagliari in Scienze e Tecnologie Chimiche; Scienze Economiche e Aziendali. Parte delle borse di studio che saranno messe a bando saranno finanziate dalla Regione Autonoma della Sardegna sul P.O. – FSE 2014/2020, dal momento che l’Università ha partecipato con successo ad una selezione di carattere internazionale.

Trasferimento tecnologico. L’Ateneo ha attive strutture di collegamento tra la ricerca scientifica dell'Università di Sassari e il territorio, in particolare il mondo imprenditoriale, per lo stimolo e la gestione dei processi di valorizzazione delle conoscenze e competenze. Le attività prevedono: 

  • Scouting tecnologico: monitoraggio ed analisi dell'offerta di innovazione tecnologica sviluppata dai ricercatori e nelle strutture dell'Università di Sassari.
  • Valorizzazione dei prodotti della ricerca: diffusione della cultura di impresa e della tutela della proprietà intellettuale; sostegno alla brevettazione e alla costituzione di impresa.
  • Incubazione d'impresa: valorizzazione dei prodotti della ricerca maturati nell'Ateneo attraverso la creazione il sostegno logistico e consulenziale a gruppi di ricerca e aspiranti imprenditori.
  • FabLab Uniss: è il laboratorio di prototipazione rapida e fabbricazione digitale del nostro Ateneo. Presta i suoi servizi ai ricercatori, agli studenti ed anche agli utenti esterni tesserati del laboratorio.
  • Comunicazione ed Help-Desk: redazione della Newsletter settimanale ARIaNNA, assistenza back office e front office sui temi dell’innovazione, della ricerca applicata, della proprietà intellettuale e del trasferimento tecnologico.
  • Networking: partecipazione a Reti regionali, nazionali ed internazionali per la valorizzazione della ricerca e lo sviluppo tecnologico, la tutela della proprietà intellettuale e la diffusione dei risultati.
  • Rapporti con le imprese ed il territorio: sviluppo di partenariati con enti e operatori pubblici e privati, osservazione e analisi della domanda di innovazione tecnologica delle imprese operanti sul territorio.
  • Formazione ed orientamento: organizzazione e realizzazione di corsi, workshop e seminari sulle tematiche di interesse.
  • Business Plan Competition: organizzazione e partecipazione a premi di impresa e competizioni di idee per start up innovative.

#SCELGOUNISS perchè...è opportunità

Una laurea Uniss ti fornisce una possibilità in più: sei avvantaggiato nella ricerca di un lavoro

Lavoro. Per capire le opportunità di lavoro realmente offerte da un titolo di studio come la laurea, non è tanto il dato assoluto che conta, quanto lo scarto che emerge confrontando la percentuale degli occupati tra i neolaureati rispetto alla popolazione complessiva nell'area in cui si trova l'università. Nella zona di Sassari questa differenza è evidente: lavora il 75% dei laureati a 3 anni dalla laurea magistrale a fronte del 51% della popolazione dell'area (tra 15-64 anni), con un differenziale positivo per i laureati Uniss pari al 24%, una tra le percentuali migliori del Sud Italia. A ben vedere, laurearsi conviene in generale e in particolare a Sassari (dati Almalaurea e Istat). Fare impresa. Dal prossimo anno accademico prende il via per gli studenti UNISS la possibilità di arricchire il proprio percorso formativo con attività di laboratorio specificamente progettate per promuovere la cultura dell'imprenditorialità, dell'innovazione e la preincubazione d'impresa attraverso l'interazione, ovvero la contaminazione tra studenti di percorsi diversi, studenti e docenti, studenti e realtà del mondo produttivo.

#SCELGOUNISS perchè...è internazionale

Uniss è un’Università che ti permette di fare un esperienza di studio e di vita internazionale 

Internazionalizzazione. L'Ateneo ha attivato alcuni corsi internazionali: Architettura e Pianificazione e politiche per la città, l'ambiente e il Paesaggio più Scienze chimiche ed Economia per i quali si sta lavorando in questa direzione. Le performance dell'internazionalizzazione, riconosciute come buone pratiche dall'Agenzia nazionale Erasmus+ e dalla Commissione europea, collocano l'Ateneo al primo posto in Italia in questo ambito nella classifica Censis-Repubblica. Secondo Almalaurea, gli studenti iscritti all'Università di Sassari svolgono esperienze di mobilità internazionale in percentuale molto maggiore rispetto alla media nazionale (Laureati corsi magistrali a ciclo unico 30%, media nazionale 18%; Laureati corsi triennali 20%, media nazionale 16%; laureati magistrali 26%, media nazionale 10%).  

Nel 2015/2016, l'Ateneo ha inviato all'estero 925 studenti tra i vari programmi di mobilità a fronte degli 824 dello scorso anno e ha ricevuto 276 studenti stranieri in entrata. 

Progetto Sardegna Formed. Il numero è destinato a crescere attraverso la prosecuzione del progetto Sardegna Formed che coinvolge la Fondazione di Sardegna, gli atenei sardi e l’UNIMED (Unione delle Università del Mediterraneo) con l’obiettivo di promuovere la cooperazione internazionale tre le Istituzioni universitarie della sponda Sud del Mediterraneo e della Sardegna al fine di garantire la mobilità degli studenti delle Università di Tunisi, dell’Università di Algeri I e dell’Università Mohammed V di Rabat verso l’Università di Sassari. Nell’anno accademico 2015/2016 hanno preso parte al progetto 29 studenti, iscritti a corsi di laurea e di laurea magistrale; per il prossimo anno è previsto l’arrivo di altri 19 ragazzi.

I nuovi corsi di laurea

50 corsi di laurea. Si può scegliere complessivamente tra 50 corsi di laurea: 26 triennali, 6 magistrali a ciclo unico e 18 magistrali; 23 sono ad accesso programmato locale o nazionale e 27 ad accesso libero con verifica delle conoscenze iniziali. Le iscrizioni sono aperte dal 1° agosto al 21 ottobre per i corsi ad accesso libero e per gli anni successivi al primo. Per gli altri corsi, tutte le informazioni, i bandi, i posti disponibili e le scadenze sono pubblicate sul sito www.uniss.it. Tutte le aree disciplinari sono rappresentate: Scienze, matematica e informatica; Scienze sociali e politiche, Economia e Giurisprudenza; Salute e benessere (con Medicina, Odontoiatria e Professioni sanitarie); Agraria e Veterinaria, corsi unici nel panorama regionale; Progettazione, con i corsi di laurea in Architettura e Pianificazione primi in Italia per il 4° anno consecutivo nella classifica Censis- Repubblica dedicata alla didattica (davanti allo IUAV di Venezia e al Politecnico di Torino).

Sicurezza e Cooperazione Internazionale
Il corso di laurea triennale interdipartimentale in "Sicurezza e Cooperazione Internazionale" ha l'obiettivo di formare esperti in grado di esercitare funzioni operative di coordinamento, gestione, formazione e controllo in contesti nazionali e internazionali, nei seguenti settori:

  1. sicurezza ambientale, alimentare e sanitaria;
  2. diritti umani, sicurezza e attività di supporto alla pace.

Attraverso un approccio multidisciplinare, il corso si propone di rispondere alla articolata domanda di specializzazione che gli attuali, complessi problemi della sicurezza civile (ambientale, alimentare, sanitaria, umana), impongono ai decisori pubblici e alle organizzazioni internazionali. 

Declinando il concetto di sicurezza nelle sue diverse connotazioni e nei conseguenti ambiti operativi, questo progetto formativo, del tutto innovativo nel panorama dell'istruzione universitaria italiana, integra discipline appartenenti all'area socio-politologica-economica-giuridica con discipline dell'area tecnico-scientifica.

I potenziali fruitori del corso includono studenti provenienti dalle scuole superiori e motivati da una spiccata sensibilità nei confronti di temi quali il rispetto dei diritti umani, la cooperazione internazionale, la sicurezza interna ed esterna. Inoltre, potranno accedere al corso coloro che abbiano già maturato esperienze di carattere operativo in ambito militare o civile, e che desiderino acquisire competenze specifiche sul coordinamento, gestione e direzione di sistemi organizzativi-funzionali in ambito civile, come quelli tipici dei progetti di cooperazione internazionale allo sviluppo, oltre che di operazioni di supporto alla pace e interventi di tutela delle popolazioni colpite da calamità naturali.

Attualmente, la didattica viene erogata in italiano, ma la maggior parte degli insegnamenti prevede una fase di tutoraggio in inglese per gli studenti in mobilità (es. Erasmus), i quali potranno anche beneficiare di corsi gratuiti di lingua e cultura italiana offerti dall'Università di Sassari tramite il Centro Linguistico di Ateneo.

Scheda | Sito web | Pagina facebook

 

Scienze e tecniche psicologiche dei processi cognitivi
Il Corso di laurea in Scienze e Tecniche Psicologiche dei Processi Cognitivi (Classe L-24), attraverso i 180 cfu previsti, consente ai laureati di acquisire una formazione di base sul complesso delle discipline psicologiche e di sviluppare la capacità di applicare le conoscenze teoriche della psicologia cognitiva all'ambito pratico e al contesto lavorativo in cui si troveranno ad operare.

Più in particolare, sarà fornito allo studente un profilo di competenze teoriche, sperimentali e cliniche nell’ambito degli studi della mente, del cervello e del comportamento umano e sociale sia in condizioni normali che patologiche.

Tale quadro di conoscenze tecniche è finalizzato all’espletamento dell’attività pratica e professionale nel modo più completo e aderente alle più recenti conoscenze scientifiche. Tale è infatti la crescente richiesta di professionalità e specializzazione che proviene dal territorio.

Il laureato in Scienze e tecniche psicologiche sarà quindi posto nelle condizioni di operare al meglio nei diversi ambiti dei servizi socio-assistenziali e dell'intervento psicologico rivolto alla promozione della salute individuale e comunitaria.

Scheda | Sito web | Pagina facebook.