Stage e tirocini per laureati, inoccupati e disoccupati

Se sei laureato da non più di 12 mesi e vuoi mettere in pratica le conoscenze apprese durante il tuo corso di studi, o se sei disoccupato o inoccupato, l'Ateneo ti da la possibilità di poter effettuare un tirocinio presso una struttura pubblica o privata da te scelta.

L’Università degli studi di Sassari propone infatti due tipologie di tirocini:

  • tirocini formativi e di orientamento riservati ai laureati dell’Ateneo che abbia conseguito il titolo di studio (laurea, laurea magistrale, dottorato e master) da non più di 12 mesi. La durata di questi tirocini va da un minimo di 3 ad un massimo di 6 mesi;
  • tirocini di inserimento/reinserimento lavorativo riservati ai disoccupati e agli inoccupati tra cui sono ricompresi anche coloro che abbiano conseguito il titolo da più di 12 mesi. La durata di questi tirocini va da un minimo di 6 ad un massimo di 12 mesi.

Cosa fare per attivare un tirocinio formativo o un tirocinio di inserimento/reinserimento lavorativo

Prenotare un appuntamento con lo staff del Servizio Placement.

Il futuro tirocinante si presenta presso l'ente o la struttura presso la quale vuole effettuare il tirocinio.

Se la struttura o l'ente mostra la propria disponibilità ad accogliere il tirocinante lo stesso avrà cura di fargli compilare la modulistica di riferimento: una copia della "Scheda profilo aziendale" contenente i dati dell'ente e tre copie del "Progetto formativo". Entrambi i documenti, una volta compilati e firmati, dovranno essere consegnati all'ufficio.

A questo punto l'ufficio, accertata la disponibilità dell'Azienda, verificherà se è presente o meno una convenzione generale con la struttura prescelta. Nel primo caso si procederà direttamente all'attivazione del tirocinio, nel secondo caso si prenderanno i contatti con l'azienda e si procederà alla stipula di una convenzione generale tra l'Ente e l'Università di Sassari.

Una volta perfezionati questi punti l'ufficio procederà all'attivazione del tirocinio attraverso il disbrigo delle pratiche amministrative. La durata massima del tirocinio potrà essere di sei mesi comprese le eventuali proroghe. L'orario di svolgimento deve essere concordato tra il soggetto ospitante e il tirocinante e, salvo alcune eccezioni, tenendo conto anche delle necessità dell'Azienda, non può comunque essere inferiore alle 80 e superiore alle 120 ore mensili.

Al termine dell'esperienza il tirocinante dovrà consegnare presso l'Ufficio il libretto di tirocinio debitamente compilato, una relazione finale sull'attività svolta, una relazione sintetica con giudizio del tutor aziendale e il questionario di gradimento.

A questo punto l'Ufficio provvederà alla consegna degli attestati relativi all'esperienza appena conclusa.