Master Universitario di II livello “DECAPRO - DIRITTO ED ECONOMIA PER LA CULTURA E L’ARTE NELLA PROGETTAZIONE DELLO SVILUPPO TERRITORIALE”

Presso il Dipartimento di Giurisprudenza e il Dipartimento di Architettura, Design e Urbanistica dell’Università degli Studi di Sassari è istituito e attivato il Master Universitario Interdipartimentale di II livello denominato DECAPRO- Diritto ed Economia per la Cultura e l’Arte nella Progettazione dello sviluppo territoriale, a norma del D.M. n. 509 del 3 Novembre 1999 e del successivo D.M. di modifica n. 270 del 22 ottobre 2004, del Regolamento Didattico di Ateneo dell’Università degli Studi di Sassari, emanato con D.R. n. 2663 del 17 Ottobre 2013 e del “Regolamento dei corsi per Master Universitario” dell’Università degli Studi di Sassari, emanato con D.R. n. 1237 del 6 maggio 2015.

Il Master Universitario potrà avvalersi di collaborazioni con enti pubblici e privati rappresentativi dei settori dell'arte e della cultura  e del mondo delle professioni e delle imprese (da ora partners). Sono fatte salve altre forme di collaborazioni, finanziamenti, sostegno e di patrocinio da parte di altri organismi purché compatibili con il Regolamento Master di Ateneo e con lo specifico Regolamento del Master. 

Il Master potrà giovarsi di eventuali convenzioni con enti, istituzioni e soggetti pubblici e privati (italiani e stranieri) per la partecipazione di operatori, funzionari, professionisti e dirigenti all’attività formativa e per il conferimento di contributi alle spese di funzionamento e gestione e/o premi di studio, stage, seminari, convegni ed eventi legati alle attività didattiche. 

Obiettivi formativi del corso, risultati di apprendimento e ruoli professionali

Il Master Universitario Interdipartimentale di II livello denominatoDECAPRO- Diritto ed Economia per la Cultura e l’Arte nella Progettazione dello sviluppo territoriale mira a formare operatori esperti con competenze interdisciplinari per l'inserimento o la specializzazione nel settore, pubblico e privato, della gestione, tutela e valorizzazione di patrimoni dell'arte e della cultura e della organizzazione e gestione di servizi, attività ed eventi culturali: figure professionali chiamate a integrare in modo efficace competenze giuridico-amministrative ed economico-aziendali, conoscenza del funzionamento dei sistemi della cultura e dell'arte, nonché delle tecniche di programmazione, finanziamento, gestione e comunicazione dei servizi culturali. Il Master coniuga alta formazione, aggiornamento professionale qualificato, approccio operativo. E' rivolto pertanto sia a coloro che già operano nel settore pubblico o privato sia a laureati in cerca di inserimento nel settore. 

I diplomati del master acquisiranno competenze necessarie ad operare nel settore della gestione, tutela e valorizzazione dei patrimoni dell’arte e della cultura, con particolare attenzione all'implementazione di programmi di sviluppo territoriale su base culturale, sviluppando competenze relative alla organizzazione e gestione di progetti, servizi e attività culturali tramite l’integrazione di insegnamenti delle aree giuridico-amministrativa, economico-aziendalistica, dei beni culturali, della progettazione urbanistico-territoriale e ambientale.

Durata e modalità del corso

Il Master Universitario Interdipartimentaledi II livello DECAPROha una durata di un anno e contempla lo svolgimento di insegnamenti articolati in moduli, laboratori, seminari, stage, tesi di master e prova finale, per un totale di 60 crediti formativi universitari (CFU), pari a totali 1500 ore. Parte dell'attività didattica potrà essere svolta anche in modalità a distanza, attraverso la piattaforma e-learning dell'Università degli studi di Sassari od altre modalità indicate nell'art. 8 del presente Regolamento.

Accesso al corso

I requisiti richiesti sono il possesso di una laurea magistrale o specialistica conseguita a norma dei D.D.M.M. 3 novembre 1999 n. 509 e 22 ottobre 2004 n. 270, di una laurea equipollente conseguita secondo il vecchio ordinamento (antecedente il D.M. 3 novembre 1999 n. 509) ovvero di altro titolo conseguito all’estero. 

I titoli di studio conseguiti all’estero, ai sensi delle norme del MIUR, concordate con i Ministeri degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale e dell’Interno, devono essere valutati dal Collegio dei Docenti che li potrà riconoscere equivalenti ai soli fini dell’ammissione al Master stesso.

Attività formative

IlMaster Universitario Interdipartimentale di II livello denominato DECAPRO- Diritto ed Economia per la Cultura e l’Arte nella Progettazione dello Sviluppo territoriale ha una durata di un anno ed è articolato a) in attività didattiche: con modalità in presenza, presso la sede del Dipartimento di Giurisprudenza e del Dipartimento di Architettura, Design e Urbanistica;in modalità e-learning, attraverso la piattaforma Moodle e/o in video conferenza e/o via SKYPE; b) attività di studio individuale e laboratorio; c) attività di predisposizione della tesi di Master (project work) e d) di stage. Parte della attività formative potrà essere svolta altresì presso altri locali e strutture resi disponibili da enti, istituzioni, soggetti pubblici e privati  sostenitori del Master.

Il percorso formativo del Master prevede un monte orario complessivo pari a totali 1500 ore di formazione, per un totale di 60 CFU. I crediti formativi sono distribuiti tra:

  • Attività didattiche frontali(36 CFU, comprensivi di ore di lezioni,  esercitazioni pratiche relative ai vari insegnamenti, lavori di gruppo, progetti applicativi e workshop, laboratori,discussione di casi concreti e seminari, impartiti da docenti universitari e, in dipendenza di particolari esigenze formative, anche da dirigenti pubblici e privati, professionisti, esperti del settore dell'arte e della cultura, quali, ad esempio, direttori ed operatori di istituzioni culturali o museali, artisti, curatori, critici e storici dell'arte, direttori o redattori di riviste specializzate); 
  • Testimonianze di esperti/Lectures( 4 CFU); 
  • Stage (15 CFU); 
  • Project Work (5 CFU). 

I CFU relativi alle attività didattiche si ottengono attraverso: (a) la frequenza, debitamente attestata, di almeno l’80% delle ore previste; (b) il superamento della verifica scritta, valutata in trentesimi. La votazione minima necessaria al conseguimento dei CFU assegnati a ciascuna attività formativa è pari al 60% della votazione massima conseguibile (18/30).

All’interno delle ore di didattica frontale sarà effettuato un modulo di orientamento (1 CFU)  dedicato al mercato del lavoro giovanile, alle politiche attive, creazione di impresa, nonché agli skill di placement individuale. 

Sono previsti alcuni Laboratori interdisciplinari. La partecipazione con profitto ai laboratori è condizione necessaria per l’ammissione all’esame di diploma e la verifica relativa a ciascun laboratorio è oggetto di separata verbalizzazione. 

Al termine di ciascuna attività formativa è prevista una verifica di apprendimento, che si svolgerà per mezzo di questionari a risposta multipla e/o per colloquio/verifica diretta delle capacità pratiche degli studenti, con una votazione espressa in trentesimi.

E’ previsto uno stage presso enti pubblici o privati per un periodo non inferiore a 375 ore (15 CFU) da svolgersi in un arco temporale minimo di due mesi e un massimo di 6 mesi. 

Il Master prevede la collaborazione con un’ampia rete di enti, pubblici e privati, per lo svolgimento di stage e tirocini.

In maggior dettaglio, la distribuzione dei crediti tra le varie attività formative è la seguente:

 

MACRO AREE E LABORATORI

SSD

CFU

 

DIRITTO E POLITICHE PUBBLICHE

IUS: 01; 04; 08; 10; 14, 17.

SPS: 04; 08; 10.

11

 

ECONOMIA 

SECS/P:  02;  06; 07; 08.

8

 

URBANISTICA 

ICAR: 14, 19, 20, 21.

 8

 

ARTE E BENI CULTURALI

L/ART: 02; 03; 04.

M/FIL: /04.

 8

 

MODULO DI ORIENTAMENTO

IUS 10 / SECS-P02

 

1

 

LABORATORI INTERDISCIPLINARI*

*

 

 

 

Europrogettazione  (4 cfu) e progettazione di eventi culturali

 

 

 

ICT (1 cfu) , cultura e sviluppo territoriale *

 

 

 

Lingua straniera (Inglese: 3 cfu; Francese e/o Spagnolo) *

 

 

 

 

 

 

 

Tot. CFU didattica frontale (comprensiva dei  Laboratori interdisciplinari).

36

 

TESTIMONIANZE DI ESPERTI DEL SETTORE (Lectures)

 

4

 

Stage

 

 15

Project work

 

5

TOTALE

 

60

 

I crediti dei Laboratori interdisciplinari sono ricompresi nei crediti relativi alle diverse macro aree. Di questi, saranno specificamente dedicati 3 CFU al laboratorio di Lingua straniera, 4 CFU al laboratorio di Europrogettazione e progettazione di eventi culturali, 1 CFU al laboratorio di ICT, cultura e sviluppo territoriale, che saranno oggetto di verifica ad hoc e di separata verbalizzazione, con la formulazione di un giudizio di profitto.

Gli insegnamenti dell'area giuridica e delle politiche pubbliche vertono principalmente sui seguenti ambiti tematici: politiche pubbliche per l'arte e la cultura, diritto dell’arte e della cultura, diritto dei beni culturali, diritto dei sistemi museali, diritto d'autore e della proprietà intellettuale, diritto del fund raising e delle organizzazioni non profit. Gli insegnamenti economici, incentrati principalmente sull'economia della cultura, comprendono l'analisi e lo studio dell'economia dei mercati culturali, del fund raising delle attività culturali, del marketing dei servizi culturali. Gli insegnamenti di storia dell'arte, estetica, museologia, sociologia della cultura mirano a fornire elementi di conoscenza necessari agli operatori professionali del sistema, pubblico e privato, della gestione, tutela e valorizzazione di patrimoni dell'arte e della cultura e della organizzazione e gestione di servizi, attività ed eventi culturali.Gli insegnamenti dell'area urbanistica mirano a fornire elementi di conoscenza necessari per l'implementazione delle politiche di sviluppo su base culturale in un'ottica di programmazione integrata della città, del territorio e dell'ambiente. Le Testimonianze di esperti e i Laboratori interdisciplinari saranno dedicati principalmente a casi di studio relativi a significativi interventi di progettazione dello sviluppo del territorio su base culturale.  

Il percorso formativo, inoltre, potrà tener conto delle esigenze delle due categorie di destinatari a cui il Master è principalmente rivolto (profilo “executive”: esperti con competenze interdisciplinari che già operano nel settore; profilo “junior expert”: esperti e neolaureati che mirano all'inserimento lavorativo nel settore) prevedendo una strutturazione differenziata per i due bacini di destinatari.

In particolare, potrà essere organizzata una parte di attività didattiche formative comune a tutti gli allievi (didattica frontale di carattere generale sui fondamenti delle discipline caratterizzanti; videolezioni, materiali didattici e syllabus caricati in piattaforma moodle); e una seconda (set di lezioni, laboratori, case studies) articolata in sezioni, con una suddivisione dei corsisti in gruppi differenziati, che terrà conto del profilo del destinatario, delle particolari caratteristiche e specifiche esigenze degli allievi stessi (requisiti di accesso, ente di provenienza, esigenze o aspirazioni professionali etc.).

Tale eventuale differenziazione del percorso formativo verrà indicata in fase di attivazione, nei singoli bandi di concorso.

Assegnazione dei crediti

I CFU relativi a ciascun singolo insegnamento si ottengono attraverso: (a) il superamento della prova/e d’esame intermedia/e valutata/e in trentesimi con eventuale menzione di lode e (b) la frequenza, debitamente attestata, ad almeno l’80% delle ore di lezione ed esercitazione e di laboratorio previste. La votazione minima necessaria al conseguimento dei CFU assegnati a ciascun insegnamento è pari al 60% della votazione massima conseguibile.

I CFU relativi ai seminari si conseguono attraverso la frequenza, debitamente attestata, dell’80% di questo tipo di eventi.

I CFU relativi a ciascun modulo si conseguono attraverso l’ottenimento dei CFU relativi a tutti i singoli insegnamenti facenti parte del modulo.

Le lezioni potranno essere svolte:

a) presso la sede del Dipartimento di Giurisprudenza a Sassari e del Dipartimento di Architettura, Design e Urbanistica ad Alghero in modalità frontale;

b) in modalità e-learning attraverso la piattaforma Moodle;

c) in video conferenza e/o via skype.

I CFU relativi allo stage si conseguono attraverso lo svolgimento delle attività previste dal progetto formativo di stage e la redazione di una relazione conclusiva sul contenuto delle attività svolte approvata da una commissione giudicatrice, sentito il parere del soggetto ospitante.

I CFU relativi alla prova finale si conseguono attraverso la stesura e la discussione di un elaborato che verrà valutato da un’apposita commissione giudicatrice. Si accede alla prova finale (CFU 5) al completamento dello stage e al superamento delle prove di verifica stabilite per ciascun  modulo/laboratorio. La votazione minima necessaria per conseguire i 5 CFU relativi alla prova finale è pari al 60% della votazione massima ammissibile. La votazione della prova finale è espressa in 60/60 con eventuale menzione di lode.

E’ prevista la possibilità di consentire ai corsisti non residenti in Sardegna o con specifiche problematiche di fruire per le attività didattico-formative, anche di sedi messe a disposizione da Atenei non sardi o da altri enti convenzionati ritenuti opportuni per l’ottimizzazione del risultato formativo. 

Sarà cura del Collegio dei docenti stesso comunicare agli aventi diritto che procederanno con l’immatricolazione al corso le ulteriori sedi messe a disposizione, per tutti i corsisti,  per le attività di cui sopra. Le attività didattiche potranno essere erogate, altresì, tramite utilizzo dei sistemi caratteristici della didattica interattiva on-line (FAD o MULTIFAD), E-Learning.

È inoltre garantito l’accesso alle risorse bibliografiche on line e off line dell’Ateneo (libri, manuali, CD, abbonamenti a quotidiani, periodici, riviste specializzate e banche dati).

Strutture e attrezzature

Le strutture e le attrezzature a disposizione del Master Universitario Interdipartimentale di II livello denominato DECAPRO- Diritto ed Economia per la Cultura e l’Arte nella Progettazione dello Sviluppo territoriale sono costituite dai locali del Dipartimento di Giurisprudenza e del Dipartimento di Architettura, Design e Urbanistica dell’Università degli Studi di Sassari, e da quelli messi a disposizione, se necessario, dagli enti, dalle istituzioni, dai soggetti pubblici e privati sostenitori del Master.