Master Universitario di I livello in Area critica ed emergenza sanitaria per infermieri

Obiettivi formativi

Il Master Universitario intende offrire una formazione specialistica incentrata sull’analisi teorico-pratica delle problematiche relative alla “gestione e assistenza del paziente con patologia critica configurante quadri clinici di emergenza” e si propone di sviluppare competenze infermieristiche avanzate e specifiche dell’area critica e delle emergenze sanitarie al fine di garantire un’assistenza di elevata qualità. Il Master Universitario in oggetto è il risultato di un attento lavoro di analisi dei risultati raggiunti nelle precedenti edizioni e di consultazione con le parti interessate, in particolare, la Scuola di Specializzazione in Medicina d’Emergenza-Urgenza del Dipartimento di Scienze Mediche, Chirurgiche e Sperimentali dell’Università degli Studi di Sassari, l’Azienda per la Tutela della Salute (ATS) e il Consorzio per la Promozione degli Studi Universitari nella Sardegna centrale”.

Il Master Universitario sarà improntato ad un approccio scientifico che, sulla base di un background comune di metodi e strumenti, consenta allo studente di acquisire una pluralità di competenze applicate indispensabili per chi opera oggi in posizione di responsabilità nelle strutture sanitarie dell'area critica e dell'emergenza.

Tali competenze saranno affinate attraverso l’attività di stage e la tesi finale.

I risultati attesi, al termine del corso, espressi nei termini delle competenze professionali principali acquisite dai partecipanti, riguarderanno: 

  1. upgrading della preparazione teorica relativamente alla fisiopatologia, clinica e prognosi dei principali quadri internistici dell’emergenze sanitarie in area critica; 
  2. acquisizione di protocolli standard di primo soccorso; 
  3. valutazione della efficacia/efficienza degli interventi in una prospettiva medica di economia sanitaria; 

 

Obiettivi formativi specifici del Master

1. sviluppare strategie di assistenza infermieristica avanzate per gestire bisogni clinici complessi nelle persone che richiedono il ricovero in una U.O. di area critica e delle emergenze sia di carattere generale sia specialistica;

2. accertare e monitorare i bisogni degli utenti operando in maniera integrata per garantire risultati di benessere fisico, psichico e sociale; 

3. prevenire, rilevare e trattare tempestivamente complicanze a carico delle funzioni vitali del paziente, per utilizzare apparecchiature tecnologicamente complesse utili sia a monitorizzare le funzioni vitali, sia ad applicare prescrizioni terapeutiche e/o diagnostiche, sempre nell’ambito delle proprie competenze.

 

Risultati di apprendimento attesi

A termine del Master universitario lo studente sarà in grado di: 

  • gestire i processi assistenziali infermieristici in area critica e delle emergenze con rapidità, precisione ed efficacia e secondo le modalità di integrazione fra “leadership” e “fellowship”;
  • gestire relazioni con l’assistito ed i familiari e comunicare efficacemente con i membri dell’équipe in condizioni di stress;
  • operare nel rispetto delle norme che regolano ed influenzano l’ambito operativo dell’area critica e delle emergenze, così come dei valori etici e deontologici; 
  • motivare la scelta di interventi assistenziali appropriati secondo i criteri dell’evidenza scientifica considerati anche i risvolti di economia sanitaria delle scelte terapeutiche, diagnostiche, gestionali;
  • collaborare alle attività di ricerca clinica e di educazione continua;
  • promuovere il miglioramento continuo della qualità assistenziale attraverso modelli organizzativi basati sulla personalizzazione delle cure infermieristiche e la revisione periodica di strumenti operativi quali procedure, protocolli e linee guida in modo da contribuire al miglioramento continuo della qualità assistenziale;
  • valutare lo sviluppo della propria competenza professionale, individuando il fabbisogno di formazione, le strategie e le modalità formative opportune.

Tipologia Unità Operative per funzioni occupazionali previste:

  1. Pronto Soccorso;
  2. Medicina d’Emergenza-Urgenza;
  3. U.O. di terapia intensiva di area medica e chirurgica, incluse U.O. di rianimazione;
  4. Servizi infermieristici;ì,

Offerta didattica

Il percorso formativo del Master universitario “Area critica ed emergenza sanitaria per infermieri” è articolato in attività didattiche frontali, attività di studio individuale, laboratorio, attività di predisposizione della tesi di master e di stage. Le attività didattiche frontali obbligatorie sono articolate in lezioni ed esercitazioni pratiche relative ai vari insegnamenti, discussione di casi clinici, seminari, impartiti da docenti universitari, professionisti ed esperti del settore dell’Infermieristica, della Medicina d’Emergenza-Urgenza, della Medicina Interna, della Cardiologia, della Pneumologia, della Chirurgia, Gastroenterologia, della Anestesia e Rianimazione, Centro trapianti d'organo e della Pediatria d’urgenza ed emergenza, per 1500 ore di impegno complessivo, pari a 60 CFU (vedi articolazione dell’ordinamento didattico) di cui:

  • 500 ore articolate in didattica frontale, attività di laboratorio, seminari e corsi di aggiornamento, pari a 45 dei 60 CFU totali;
  • 250 ore per lo stage, pari a 10 CFU; 
  • 125 ore, pari a 5 CFU per la preparazione della tesi e prova finale;
  • Le restanti ore per la preparazione individuale.

In maggior dettaglio, la distribuzione dei crediti tra le varie attività formative è la seguente:

 

Attività

Formative

N° 7 moduli

SSD

CFU

Tot. CFU

Ore didattica

Frontali/esercitazioni

Impegno complessivo per disciplina

(1 CFU 25 ore)

Impegno complessivo per modulo

1

Metodologia  e strumenti del Nursing basato sull’evidenze

MED/45

2

6

18

50

150

MED/09

1

9

25

SECS-P/06

2

16

50

MED/01

1

8

25

Totale ore didattica modulo 1

51

150

2

L’organizzazione del sistema di emergenza e delle terapie intensive

MED/45

4

6

36

100

150

MED/09

1

9

25

MED/43

1

8

25

Totale ore didattica modulo 2

53

150

3

Gestione infermieristica del malato critico in Terapia Intensiva

MED/45

3

7

27

75

175

MED/41

3

24

75

MED/11

1

8

25

Totale ore didattica modulo 3

59

175

4

Gestione infermieristica delle emergenze-urgenze mediche

MED/45

3

9

27

75

225

MED/09

3

27

75

MED/26

1

8

25

MED/25

1

8

25

MED/38

1

8

25

Totale ore didattica modulo 4

78

275

5

Gestione infermieristica della emergenze-urgenze chirurgiche e traumatologiche

MED/45

2

6

18

50

150

MED/09

2

18

50

MED/40

1

8

25

MED/25

1

8

25

Totale ore didattica modulo 5

52

150

6

Assistenza, cure ed organizzazione nelle maxiemergenze

MED/45

1

4

8

25

 

100

MED/42

1

8

25

MED/41

1

8

25

GEO/02

1

8

25

Totale ore didattica modulo 6

32

100

Attività didattica

(seminari, Project Work, ecc)

 

2

2

50

50

50

Laboratori

 

5

5

125

125

125

Stage

 

10

10

250

250

250

Tesi

 

5

5

125

125

125

Totale/ore/CFU

 

60

60

 

1500

1500

 

I CFU relativi al percorso formativo del Master si ottengono attraverso: (a) il superamento delle prove d’esame intermedie  valutate in trentesimi con eventuale menzione di lode e (b) la frequenza, debitamente attestata, ad almeno l’80% delle ore di lezione ed esercitazione e di laboratorio previste. La votazione minima necessaria al conseguimento dei CFU assegnati a ciascun modulo è pari al 60% della valutazione massima conseguibile. 

I CFU relativi ai seminari si conseguono attraverso la frequenza, debitamente attestata, dell’80% di questo tipo di eventi. 

I CFU relativi a ciascun modulo si conseguono attraverso il superamento delle prove relative ai singoli moduli. 

Stage

Lo stage è attività formativa obbligatoria inserita nel piano degli studi del Master universitario per la quale è previsto il riconoscimento di 10 CFU. Scopo dello stage è impegnare lo studente nell’esecuzione di un’attività esperienziale di progettazione, attuazione, implementazione e verifica, relativamente a un problema specifico assistenziale. 

Lo stage ha un chiaro orientamento professionale e si svolge sotto la supervisione di un tutor esperto.

L’elenco di proposte di stage viene gestito e messo a disposizione dal Collegio dei Docenti che selezionerà i nominativi di Istituzioni/Aziende italiane ospitanti e stipulerà apposite convenzioni.

Lo stage prevede la definizione di un progetto. Ogni stage deve essere documentato su apposito modulo, nel quale verranno indicati gli obiettivi, l’argomento, le modalità di svolgimento, i nomi del tutor esperto, individuato dall’Istituzione/Azienda ospitante e del tutor Accademico, il periodo di svolgimento e i dati relativi alle coperture assicurative. Il progetto verrà approvato dalla Direzione scientifica del Master o da apposita Commissione da essa delegata, che valuterà la coerenza del progetto rispetto alle tematiche e alle finalità del Master. Al termine dello Stage gli studenti dovranno elaborare una relazione finale dell’attività svolta. 

Prova finale

Per essere ammessi alla prova finale i corsisti dovranno essere in regola con il pagamento delle quote di iscrizione, aver regolarmente frequentato e partecipato alle lezioni, seminari e laboratori e svolgimento delle attività assegnate dai docenti, compiuto lo stage, superato le prove d’esame stabilite dal piano di studi.

La prova finale, tesa ad accertare la preparazione tecnico-scientifica e professionale del candidato, prevede la discussione di un elaborato che verterà sui contenuti del percorso formativo di fronte ad una commissione d’esame composta in seno al Collegio dei docenti. 

La votazione minima necessaria per conseguire i 5 CFU relativi alla prova finale è pari al 60% della votazione massima ammissibile. La votazione della prova finale è espressa in 60/60 con eventuale menzione di lode.

A conclusione di tutto il percorso formativoagli iscritti che avranno frequentato almeno il 80% delle lezioni e superato la prova finale,l’Università degli Studi di Sassari rilascerà il titolo di studio di Master Universitario di I livello denominato “Area Critica ed emergenza sanitaria per infermieri”, per totali 60 crediti formativi pari a 1500 ore di carico didattico complessivo. La votazione della prova finale è espressa in sessantesimi con eventuale menzione di lode. 

Nel caso di comprovati e gravi motivi, il corsista può essere ammesso a sostenere la prova finale in data successiva a quella prevista, entro e non oltre sei mesi dalla conclusione del corso, impregiudicato il conseguimento del titolo nei termini da parte degli altri corsisti. 

Sede

Le lezioni verranno svolte, con modalità frontale, nelle strutture e con l’utilizzo delle attrezzature messe a disposizione dalla Struttura di Raccordo della Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università di Sassarie da quelli messi a disposizione dall’Azienda Ospedaliero Universitaria di Sassari, il Consorzio per la Promozione degli Studi Universitari nella Sardegna centrale, l'Azienda per la Tutela della Salute (ATS) e l'Azienda Regionale per l'Emergenza-Urgenza Sanitaria (AREUS). 

Tassa di iscrizione

Quota d’iscrizione al corso è di totali € 2.600,00 (comprensivi di contributo di Ateneo, imposta di bollo, quota relativa alla copertura assicurativa per infortuni e RC verso terzi per le attività didattiche e la frequenza dello stage, nonché la quota per il contributo di frequenza) e potrà essere versata in tre distinte rate.

Il pagamento della prima rata, di importo pari ad € 1.600,00 dovrà essere effettuato all’atto dell’iscrizione (NG) tramite i sistemi di pagamento elettronici previsti dall’iniziativa PagoPApresso gli istituti aderenti (per maggiori informazioni consultare il link https://www.agid.gov.it/it/piattaforme/pagopa)

Il pagamento dellaseconda rata, pari ad € 500,00 dovrà essere versata, sempre esclusivamente tramitePagoPA,  entro l’8 marzo2018.  

Il pagamento dellaterza rata, pari ad € 500,00  dovrà essere versata, sempre esclusivamente tramitePagoPA,  entro il 10 maggio 2018

Non saranno accettate ulteriori forme di pagamento.

Sono esonerati dal pagamento delle tasse i portatori di handicap con invalidità pari o superiore al 66%, che dichiareranno il loro status, i quali saranno tenuti comunque al versamento dell’imposta di bollo e al versamento del costo relativo alla polizza obbligatoria di Assicurazione Infortuni e Responsabilità Civile.

I costi per lo svolgimento dello stage, ad eccezione di quelli concernenti l’assicurazione obbligatoria riferita allo stage, restano interamente a carico dello stagista. 

Il corsista che ha ottenuto l’iscrizione al Master non ha diritto, in nessun caso, alla restituzione delle tasse e contributi pagati.