Servizi - Modulistica

Come fare per...

Richiedere l'autorizzazione per periodi di studio in Italia e all'estero e per richiedere la maggiorazione del 50% della borsa di studio

Ogni dottorando ha diritto a svolgere un periodo di studio presso strutture o enti di ricerca italiani o stranieri in accordo con il suo tutore, previa autorizzazione del coordinatore per periodi di durata pari o inferiore a sei mesi e previa autorizzazione della giunta per periodi eccedenti i sei mesi.

Ogni volta che il Dottorando volesse usufruire di questa possibilità è tenuto a compilare e firmare il modulo seguente. Il modulo dorà essere firmato anche dal Tutor del Dottorando e dal Coordinatore del Corso.

Inoltre, ai titolari di borsa di studio è concessa, nei limiti dello stanziamento di bilancio, la maggiorazione del 50% della borsa di studio, per un periodo complessivamente non inferiore a 15 giorni e non superiore a 18 mesi, per il periodo di permanenza all'estero. 

Il modulo di richiesta di maggiorazione della borsa deve essere consegnato all’Ufficio Protocollo, in Piazza Università, 21 – Sassari.
 

Richiedere la Certificazione Europea (DOCTOR EUROPEUS)

Il Dottorato Europeo non è un titolo accademico a valore sovranazionale, ma una certificazione che viene attribuita sotto la responsabilità delle singole istituzioni universitarie. E’ stata elaborata dalla Confederazione delle Conferenze dei Rettori dell'Unione Europea (EUA) nel 1992 e viene rilasciata qualora vengano soddisfatte le seguenti quattro condizioni:

  1. giudizio positivo sul lavoro di tesi accordato da almeno due docenti di elevata qualificazione appartenenti a due università della Unione Europea diverse da quella del Paese in cui è iscritto il dottorando e da quelle dove il dottorando ha svolto attività di stage;
  2. presenza nella commissione d'esame di almeno un membro proveniente da una istituzione di un Paese della Unione Europea diverso da quello del Paese in cui è iscritto il dottorando;
  3. parte della discussione della tesi deve avvenire in una delle lingue ufficiali della Unione Europea, diversa da quella del Paese in cui è iscritto il dottorando;
  4. la tesi di dottorato deve essere il risultato di periodi, anche non continuativi, di lavoro e di ricerca della durata complessiva di almeno tre mesi in un Paese della Unione Europea diverso da quello in cui è iscritto il dottorando.

Per richiedere il rilascio della Certificazione di Dottorato Europeo, i dottorandi iscritti al terzo anno, utilizzando il modulo di seguito riportato, devono farne esplicita richiesta entro il 30 settembre, al fine di consentire al Corso di Dottorato di ricerca al quale sono iscritti di deliberare, entro il 31 ottobre di ciascun anno, in merito al soddisfacimento delle suindicate quattro condizioni ed esprime l’assenso al riconoscimento della Certificazione.

Il modulo per la richiesta di rilascio della Certificazione deve essere consegnato all’Ufficio Protocollo, in piazza Università, 21 – Sassari.

Presentare la DOMANDA DI SOSPENSIONE DAGLI OBBLIGHI DI FREQUENZA

La sospensione dagli obblighi di frequenza del corso di dottorato, fino ad un massimo di un anno continuativo, è consentita, mantenendo i diritti all'eventuale borsa di studio in godimento con la ripresa della frequenza salvo diverse disposizioni da parte dell’ente finanziatore, nei seguenti casi:

  • maternità;
  • grave e documentata malattia;
  • gravi situazioni familiari;
  • eccezionalmente per altre motivazioni documentate e ritenute meritevoli dal Corso di dottorato;
  • iscrizione a corsi universitari per la formazione degli insegnanti;

E' fatta salva la necessità, ai fini della sospensione di cui al presente comma, dell'autorizzazione del tutore. 

Il modulo di richiesta di sospensione deve essere consegnato all’Ufficio Protocollo, in Piazza Università, 21 – Sassari.

 

PRESENTARE LA RELAZIONE DI FINE ANNO

Ogni Dottorando di ricerca, entro il 30 settembre di ogni anno (o, comunque, entro un mese dalla fine dell’anno di riferimento) è tenuto a presentare una relazione sulle attività svolte. Questa deve prendere in considerazione le attività svolte durante l’anno per i primi due anni di iscrizione, mentre la relazione da presentare alla fine del terzo anno dovrà essere riepilogativa dell’intero triennio.

La relazione, firmata dal Dottorando e dal Tutor, deve essere consegnata al Corso di Dottorato per la conservazione agli atti.

RICHIEDERE IL BUDGET PER LE ATTIVITA' DI RICERCA

A partire dal secondo anno, il DM 45/2013 (art. 9 comma 3), garantisce che sia assicurato a ciascun dottorando, con e senza borsa, un budget aggiuntivo per le attività di ricerca da condurre in Italia o all’estero. Tale fondo non può essere inferiore al 10% dell’importo lordo della borsa di studio. Il fondo è personale e il suo utilizzo da parte di soggetti terzi non è permesso senza il consenso del diretto interessato. 

Per maggiori informazioni sull’utilizzo del budget rivolgersi all’ufficio Alta Formazione.

Modulo per riconoscimento attività a scelta - Form for the recognition of free choice activities