Nuove opportunità di studio all'estero con il bando Erasmus+ dell'Università di Sassari

Oltre 490 accordi di interscambio
Sabato, 7 Febbraio 2015

SASSARI. L'Università di Sassari ha aperto le candidature per l'assegnazione delle borse per le mobilità internazionali a fini di studio del Programma Erasmus Plus (Azione-chiave 1 - Learning Mobility of individuals) per l'Anno Accademico 2015-16. Possono concorrere alle borse gli iscritti ai Corsi di laurea, ai Master, ai Dottorati, alle Scuole di specializzazione dei 13 Dipartimenti dell'Ateneo. A partire dal 3 febbraio le domande possono essere presentate entro termini diversi a seconda del dipartimento di appartenenza.

Nuove opportunità di formazione all'estero. Il bando di quest'anno è il frutto di oltre 490 accordi d'interscambio Erasmus (erano 442 lo scorso anno) con facoltà e dipartimenti di altre Università europee all'interno dei quali gli studenti dell'Università di Sassari possono scegliere la loro sede di studio per il prossimo anno accademico 2015-16. Sono circa 50 i nuovi accordi che interessano soprattutto le aree di Lingue e Scienze umanistiche, Scienze della natura, Scienze Politiche, Architettura, Medicina. In totale sono oltre 1100 le opportunità di scambio concordate con le università partner per le quali gli studenti dell'Ateneo possono proporre la loro candidatura, ciascuno ovviamente nell'ambito delle mobilità offerte dal dipartimento di appartenenza.

Per chi fa l'esperienza Erasmus più probabilità di trovare lavoro. Anche quest'anno l'Ateneo mette dunque a disposizione dei suoi iscritti un considerevole ventaglio di opportunità per soggiornare e studiare all'estero, per frequentare una delle numerose università convenzionate, partecipare alle attività didattiche e sostenere gli esami, imparando una o più lingue straniere. Si tratta di un'esperienza dal valore formativo incalcolabile che, secondo i dati pubblicati dalla Commissione europea, si traduce in maggiori possibilità di entrare con successo nel mercato del lavoro: a cinque anni dalla laurea il tasso di disoccupazione dei laureati con esperienza Erasmus è più basso del 23 per cento rispetto a chi non ha studiato e non si è formato anche all'estero.

Durata e numero delle borse. Le borse hanno una durata minima di tre mesi e massima di nove-dieci mesi per le mobilità, che si svolgeranno nel primo e nel secondo semestre del prossimo anno, e di sei mesi per quelle del secondo semestre. Se la finanziaria regionale per il 2015, in discussione nel Consiglio Regionale, stanzierà lo stesso importo previsto per le mobilità internazionali studentesche dalla Finanziaria del 2014, l'Università di Sassari, con i finanziamenti dell'Unione Europea e del Ministero dell'Istruzione, Università e Ricerca, prevede di poter assicurare per il prossimo anno accademico fino a 450 borse per mobilità all'estero per motivi di studio, che andranno ad affiancarsi alle oltre 250 borse di mobilità Erasmus per tirocini. Nel corrente anno accademico sono circa 400 gli iscritti nell'Università di Sassari impegnati a frequentare le università di altri paesi aderenti al Programma Erasmus, dalla Polonia alla Francia, dalla Spagna alla Germania, dall'Olanda alla Turchia.

Requisiti. Possono partecipare gli iscritti ai corsi di Laurea Triennale, Laurea Magistrale e Magistrale a ciclo unico, corsi di specializzazione, dottorati di ricerca, Master con sede amministrativa nell'Università di Sassari e Scuole federate con sede amministrativa presso un altro Ateneo, purché il percorso formativo dello studente ricada sotto la responsabilità dell'Università di Sassari. Per concorrere all'assegnazione della borsa è necessario essere iscritti nell'anno accademico in corso e in regola con il pagamento delle tasse universitarie. Il grado di conoscenza della lingua del paese di destinazione costituisce titolo preferenziale.

Scadenze. La domanda deve essere presentata sia in modalità on-line sia in formato cartaceo: la candidatura deve essere proposta tramite procedura on-line. Gli iscritti dei dipartimenti di Giurisprudenza, Medicina Veterinaria e Scienze Politiche hanno tempo fino al 17 febbraio, mentre quelli dei dipartimenti di Agraria, Architettura, Scienze Economiche, Chimica e Farmacia, Scienze dell'Uomo e della Formazione, Scienze Umanistiche e Sociali, Facoltà di Medicina e Chirurgia, Scienze Biomediche, Scienze della Natura e del Territorio avranno tempo fino al 9 marzo. La domanda dovrà inoltre pervenire anche in formato cartaceo all'Ufficio Relazioni Internazionali, in via Macao 32 a Sassari o in Piazza Università 21, 07100 Sassari: per gli studenti del primo gruppo la data limite per la consegna del cartaceo è il 18 febbraio; per quelli del secondo gruppo il 10 marzo.

Sono inoltre disponibili online sia la "Guida-vademecum" con informazioni sui contributi finanziari, sulla preparazione linguistica, sulle modalità di partecipazione e relative scadenze, che l'elenco delle sedi Erasmus convenzionate