"Memorie di domani": 10 anni di Architettura all'Università di Sassari

Incontro con il filosofo Giulio Giorello
Lunedì, 16 Marzo 2015

ALGHERO. Un libro per raccontare dieci anni di storia, con i fondatori Vanni Maciocco e Silvano Tagliagambe, il tutto accompagnato dalle riflessioni del filosofo ed epistemologo Giulio Giorello: così il DADU - Dipartimento di Architettura, Design e Urbanistica - Architettura ad Alghero - dell'Università degli studi di Sassari ricorderà mercoledì 18 marzo alle 9.00, nella settima sala del complesso di Santa Chiara, i primi dieci anni della propria esistenza tra intuizioni feconde, strade percorse e sentieri abbandonati, nel corso di un evento battezzato "Memorie di domani".

"Progetto, ricerca, didattica. L'esperienza didattica di una nuova Scuola di Architettura" è il titolo del volume curato da Enrico Cicalò, docente del DADU, ed edito da Franco Angeli. Il libro parte dalla semplice e inoppugnabile constatazione che il progetto, per sua natura, è la proiezione di qualcosa che può potenzialmente nascere a partire dalla realtà. Per usare le parole del curatore "è dunque un'attività di ricerca e di esplorazione del possibile grazie alla quale si può favorire la delineazione e il raggiungimento di nuovi orizzonti". In quest'ottica, appare evidente il ruolo che giocano le scuole di architettura, luoghi in cui "si stimola lo sviluppo di un pensare e di un fare progettuale, di quell'attitudine al progetto che consente di trasformare idee in realtà", luoghi che possono dunque diventare motori per lo sviluppo culturale.
All'evento parteciperanno alcuni dei collaboratori della prima ora e alcuni ex studenti che frequentarono Architettura nell'anno della sua nascita e che racconteranno l'esperienza vissuta durante e dopo il corso di laurea. Sono attesi collegamenti in videoconferenza con Plinio Innocenzi, consigliere scientifico dell'Ambasciata italiana di Pechino, e di alcuni laureati honoris causa.

All'incontro parteciperà il Rettore Massimo Carpinelli. Sono stati invitati anche gli ex-Rettori Alessandro Maida e Attilio Mastino che hanno seguito la nascita e lo sviluppo di Architettura ad Alghero, il sindaco di Alghero Mario Bruno e i precedenti sindaci Lubrano, Tedde, Baldino e Sechi.