A lezione nella stazione spaziale internazionale: si conclude il progetto LISS

Mercoledì, 14 Ottobre 2015

ROMA. Una stretta di mano con gli astronauti Samantha Cristoforetti e Anton Shkapleron non poteva che essere la degna conclusione del progetto dell'Agenzia spaziale internazionale LISS - A lezione sulla stazione spaziale internazionale, coordinato a livello locale dall'Università di Sassari. Sabato scorso al Teatro Olimpico di Roma, ventidue allievi del Liceo Azuni hanno incontrato i protagonisti della Missione Futura durante la manifestazione "Futura: dallo spazio alla terra", dedicata al tour italiano post-flight degli astronauti della spedizione 42/43 sulla Stazione Spaziale Internazionale.

La studentessa del Liceo Azuni Elena Castiglia, in rappresentanza di tutti i cinque istituti italiani coinvolti nel progetto, ha avuto l'onore di salire sul palco per consegnare a Samantha Cristoforetti il libro "A lezione sulla stazione spaziale internazionale" edito dall'ASI e scritto a più mani da astronauti a docenti universitari. Nel corso dell'evento, gli studenti che avevano partecipato al programma didattico LISS, durante i sette mesi della missione Futura, sono stati premiati con un attestato (nella foto, Elena Castiglia riceve l'attestato da Samantha Cristoforetti).

Sassari è stata rappresentata, nell'occasione, non solo dagli studenti, ma anche dalle professoresse del Liceo Azuni Giannina Piras, Vanna Fiori e Angela Testoni che hanno sostenuto gli allievi durante l'intero percorso didattico. Per conto dell'Università di Sassari era inoltre presente il prof. Proto Pippia (nella foto), docente di Fisiologia Generale del dipartimento di Scienze Biomediche, che è stato il coordinatore locale del progetto e autore della parte del volume dedicata alla biomedicina spaziale.