Jazz, improvvisazione ed errore

Studi sul jazz e l'improvvisazione musicale il 29 maggio nell'Aula Magna DISSUF
Mercoledì, 27 Maggio 2015

SASSARI. Con l'incontro intitolato "Jazz, improvvisazione ed errore", in programma venerdì 29 maggio alle 9.30 nell'aula A del Dipartimento di Storia, Scienze dell'uomo e della formazione (via Zanfarino), prosegue il ciclo di appuntamenti gratuiti e aperti al pubblico legati al progetto di ricerca Jaosm, "Jazz As Open System Music".

Interverranno Davide Sparti (Università di Siena) con la relazione "Anything goes? Regole, normatività e innovazione nel jazz", e Alessandro Bertinetto (Università di Udine) che tratterà il tema "Improvvisazione ed errore: a lezione da Miles". Per l'Università di Sassari, Baingio Pinna parlerà de "Il principio dell'accentuazione: dalle illusioni visive a quelle musicali", mentre Gabriele Meloni, responsabile del progetto di ricerca, introdurrà e coordinerà i lavori.

Davide Sparti è professore associato all'Università di Siena, docente presso l'Università della svizzera italiana (Lugano) e la Scuola Superiore Sant'Anna (Pisa). Perfezionatosi all'Istituto Universitario Europeo e la Universität Frankfurt (come Research fellow per la A. von Humboldt-Stiftung), fellow del Collegium Budapest, Davide Sparti è autore di 11 monografie e di 3 volumi a sua cura nel campo dell'epistemologia delle scienze sociale, della teoria dell'identità, e della pratica dell'improvvisazione. Ha inoltre scritto cento articoli e svariate recensioni collaborando, fra le altre, con le seguenti riviste: Aut-Aut, Intersezioni, Iride, Filosofia e questioni pubbliche, Teoria politica, Deutsche Zeitschrift für Philosophie, European Journal of Social Theory, European Journal of Philosophy, Philosophy and Literature, Philosophy and Social Criticism.

Alessandro Bertinetto, Assistant Professor all'Università di Udine, è un filosofo teoretico che ha all'attivo oltre 80 pubblicazioni scientifiche e 4 libri. Al momento sta pubblicando "Ontologia della musica e improvvisazione" e "Aesthetics of Improvisation". I suoi interessi di ricerca comprendono, tra gli altri, la filosofia della musica, l'idealismo tedesco, la teoria dell'immagine, la storia dell'estetica. E' membro della European Society for Aesthetics, dello Scientific Board dell'International Philosophy Colloquia Evian come di altre società filosofiche e centri internazionali di ricerca.

"Jaosm" è il primo tentativo sistematico di esplorare i diversi modi in cui l'improvvisazione agisce nella musica Jazz da un punto di vista non solo filosofico ma multidisciplinare. È un progetto di ricerca che il dott. Gabriele Meloni, assegnista del DISSUF-Dipartimento di Storia, Scienze dell'Uomo della formazione dell'Università di Sassari, porta avanti con la collaborazione e il contributo di diversi partner pubblici e privati, tra cui naturalmente l'Ateneo e il DISSUF, la Fondazione Banco di Sardegna, Paolo Fresu e il Time in Jazz, l'Ente musicale di Nuoro, il Conservatorio musicale di Sassari "L. Canepa", il Centro nazionale studi sul Jazz Arrigo Polillo, l'Orchestra Jazz della Sardegna-Associazione Blue Note Orchestra.