Il diavolo veste...: 8 marzo al Museo Sanna per un incontro su moda ed emancipazione femminile

Il Museo Nazionale Archeologico Etnografico "G.A. Sanna" e l'Università degli Studi di Sassari propongono un incontro in occasione della Giornata internazionale della donna.
Venerdì, 6 Marzo 2015

SASSARI. Anche quest'anno il Museo Nazionale Archeologico Etnografico "G.A. Sanna" e l'Università degli Studi di Sassari propongono un incontro in occasione della Giornata internazionale della donna. Domenica 8 marzo alle 17.30 si terrà l'evento "Il diavolo veste... Alla conquista della libertà di vestire: tuniche, stole, chemises e minigonne", nella sala conferenze del museo di via Roma. Sarà un breve ma intenso percorso storico e sociale sul tema del rapporto, tutt'altro che frivolo, fra moda ed emancipazione femminile.

Dopo i saluti della direttrice Gabriella Gasperetti, interverranno Rosanna Ortu, docente di Diritto romano dell'Università di Sassari, con una relazione su "Moda e ruoli sociali: matrone, meretrici, vergini, ancelle"; Paola Ruggeri, docente di Storia romana dell'Università di Sassari, che affronterà il tema "Le donne romane dalla protesta per le vesti colorate all'invenzione del bikini"; lo stilista di origine sassarese, formatosi a Milano, Fabrizio Casu con una relazione su " Settecento o il secolo della femminilità"; Elvira Useli, avvocatessa esperta di temi legati alle pari opportunità, oltre a raccontare alcuni episodi transitati per le aule dei tribunali, darà soprattutto rilievo alla clamorosa protesta "della minigonna", indossata dai ragazzi turchi in solidarietà con le donne del proprio Paese, in un intervento intitolato "Dalla gonna alla mini gonna: non è solo una questione di orlo".

L'ingresso è libero e gratuito.