Il 13 marzo anche a Sassari è l'UniStem Day, giornata europea dedicata alla ricerca sulle cellule staminali

Partecipa all'iniziativa anche la Dinamo Sassari
Mercoledì, 11 Marzo 2015

SASSARI - Venerdì 13 marzo torna anche all'Università degli Studi di Sassari l'evento europeo UniStem Day, giornata di divulgazione della ricerca sulle cellule staminali, rivolta agli studenti delle scuole superiori. Coinvolti 46 tra atenei e centri di ricerca sia italiani che europei e circa 20.000 studenti.
La manifestazione, giunta alla sua settima edizione, vedrà la partecipazione non solo di scienziati e ricercatori, ma anche di altre figure tecniche che possano completare e rendere più stimolanti le discussioni.

A Sassari l'appuntamento è alle 9.00 nell'aula magna A di via Vienna. In apertura, sono previsti i saluti del Magnifico Rettore Massimo Carpinelli, della Presidente della Provincia Alessandra Giudici, del Direttore generale dell'Ufficio scolastico provinciale Francesco Feliziani. Sul tema Vibrazioni sonore cellulari: una nuova prospettiva di medicina rigenerativa, interverranno poi Carlo Ventura e Margherita Maioli (Dipartimento di Medicina Specialistica, Diagnostica e Sperimentale, Università di Bologna; Dipartimento di Scienze Biomediche, Università di Sassari). A seguire, la parola passerà agli studenti, e subito dopo, verso le 11.00, alla squadra di basket vincitrice della Coppa Italia "Dinamo Sassari". La sessione successiva dedicata a "La scienza alla prova del diritto", vedrà la partecipazione di Maria Antonietta Foddai (Dipartimento di Giurisprudenza, Università di Sassari) con la reazione "Costruire la conoscenza: scienza e diritto"; Giovanni Maria Uda (Dipartimento di Giurisprudenza, Università di Sassari) su "Diritti della persona e diritto alla salute: il caso delle staminali"; Laura Buffoni (Dipartimento di Giurisprudenza, Università di Sassari) su "Il quadro costituzionale dei diritti e la ricerca sulle staminali".

UniStem Day è un'iniziativa nata nel 2009, divenuta ormai uno dei più grandi eventi di divulgazione scientifica a livello europeo. Un'occasione per diffondere e valorizzare la conoscenza scientifica e la ricerca, facendo chiarezza sul tema delle cellule staminali. Lezioni, filmati, dibattiti, visite ai laboratori ed eventi ricreativi aiuteranno gli studenti ad avvicinarsi al metodo scientifico, a scoprire come funziona la ricerca scientifica nella speranza di poter trasmettere loro una sana passione per la scienza.

Gli eventi UniStem, come ogni anno, si terranno in contemporanea nelle varie località per ricordare la "coralità" necessaria all'avanzamento della scienza e della medicina verso un futuro di progresso. Ci sarà anche un collegamento audiovisivo con le 11 Università straniere di Regno Unito, Spagna e Svezia.