I giovani di Gerico in visita all'Università di Sassari

Martedì, 8 Settembre 2015

SASSARI. Non poteva mancare l'Università degli Studi di Sassari tra le tappe visitate dagli atleti palestinesi "I giovani di Gerico-Shabab Ariha" Duha Idrees, Murad Moghrabi, Ameer Ziad e Natali Shaeen. I quattro sportivi - due specialisti del mezzofondo, una velocista e una calciatrice della nazionale femminile palestinese - hanno incontrato questa mattina il Magnifico Rettore Massimo Carpinelli e la Delegata rettorale allo Sport, Paola Cocco, nella sede centrale dell'Ateneo, accompagnati da Lavinia Rosa dell'Associazione Ponti non muri. Per il secondo anno consecutivo, l'associazione ha organizzato a Sassari uno stage di atletica leggera di 15 giorni, in collaborazione con l'Università di Sassari, il CUS Sassari, la Fondazione Banco di Sardegna, il Comune di Gerico, il Comune di Sassari, l'ATP - Azienda Trasporti Pubblici di Sassari, l'ISPROM (Istituto di Studi e Programmi per il Mediterraneo). Lo stage è solo una parte del più ampio progetto "Sport in Palestina" a cui concorre anche l'associazione Humaniora.

In patria, infatti, non esiste una pista di atletica leggera. Qui in città, gli atleti possono usufruire delle strutture sportive messe a disposizione dall'Università di Sassari e possono contare sul supporto dei tecnici del CUS Sassari. L'esperienza dei giovani di Gerico si concluderà il 15 settembre e culminerà questo sabato 12 settembre alle 16.00 con il Mennea Day allo Stadio dei Pini "Tonino Siddi". Come ha ricordato il presidente del CUS Nicola Giordanelli durante l'incontro, le iscrizioni alla gara dei 200 metri sono aperte a tutti (è sufficiente scrivere a cus@uniss.it, pontinonmuri@yahoo.it oppure presentarsi direttamente allo stadio di via Poligono). Partecipando, si potrà contribuire alla realizzazione del progetto "Sport: un ponte con la Palestina".

La scelta dei 200 metri non è casuale: è la distanza nella quale il velocista pugliese Pietro Mennea, scomparso nel 2013, realizzò il record del mondo del 1979. Non tutti sanno che questo risultato storico si verificò a Città del Messico durante una competizione di matrice universitaria: le Universiadi.

Alla visita in Ateneo erano presenti anche l'accompagnatore dei giovani di Gerico, Ahmed Darrash, il rappresentante del Comune di Gerico Mohammed Isayed e il docente Vanni Lobrano (ISPROM).