Didattica

Paola Pittaluga

Nata a Cagliari nel 1965, maturità classica, si laurea nel 1992 in Ingegneria civile edile, indirizzo architettonico-urbanistico, presso l'Università degli Studi di Cagliari discutendo la tesi dal titolo Requisiti progettuali della base cognitiva di un Sistema Esperto per la scelta del sito di interventi speciali, con la votazione 110/110 e lode.

Nel 1999 consegue il titolo Dottore di ricerca in Tecnica urbanistica presso l'Università La Sapienza di Roma, con una tesi intitolata Immagini spaziali delle società locali e requisiti di innovazione del piano.

Dal 2002 al 2004 è ricercatrice presso la Facoltà di Ingegneria dell'Università di Cagliari, Dipartimento di Ingegneria del Territorio, Sezione di Urbanistica, per il settore disciplinare ICAR/20 Tecnica e pianificazione urbanistica.

Nel 2005 prende servizio come Professore associato di Tecnica e pianificazione urbanistica presso l'Università degli studi di Sassari.

Dal 2012 al 2014 è presidente del Corso di Studi triennale in Urbanistica, pianificazione della città, del territorio, dell'ambiente e del paesaggio e del Corso di Laurea Magistrale Internazionale in Pianificazione e Politiche per la Città, l'Ambiente e il Paesaggio.

Vice Direttore della Scuola di Dottorato in Architettura e Pianificazione dal 2006 al 2012.

Dal 2013 (XIX ciclo) è Coordinatore del Dottorato Internazionale in Architettura e Ambiente.

Nel febbraio 2014 consegue l'abilitazione scientifica nazionale alle funzioni di professore di prima fascia nel settore concorsuale 08/F1 - Bando 2012.

E' componente dell'editorial staff della collana Urban and Landscape perspectives della casa editrice Springer dal 2007, componente editorial committee della collana Metodi del Territorio casa editrice FrancoAngeli dal novembre 2010 e componente dell'editorial staff della rivista scientifica open access City, Territory and Architecture (CTA) - An interdisciplinary debate on project perspectives - edita da Springer dal 2014.

E' autrice e coautrice di numerose pubblicazioni nazionali e internazionali, molte delle quali sottoposte a double blind review.

I suoi campi di ricerca riguardano: le relazioni tra le immagini spaziali delle società locali, i processi di empowerment e il progetto della città e del territorio; i processi urbani in aree di bordo; la sostenibilità degli interventi di trasformazione urbana e del paesaggio nelle aree del Mediterraneo; la tutela e la gestione collettiva del paesaggio.