Attività formative fuori sede

Iter per la proposizione delle attività formative fuori sede

Se un dipendente intende essere autorizzato a svolgere un'attività formativa fuori sede, dovrà formalizzarne la proposta per iscritto.

La proposta, da presentarsi almeno 10 giorni lavorativi prima della data di inizio (qualora si richieda un anticipo almeno 15 giorni lavorativi prima), dovrà essere vistata dal Responsabile d'Ufficio e dal Dirigente di riferimento. Ad essa dovranno essere allegati eventuali materiali di supporto (programma dell'attività, indicazioni su sede, tempi, costi, etc.). Dovrà essere indirizzata al Direttore generale e all'Ufficio Formazione. Se il Direttore autorizzerà la relativa spesa si procederà fornendo all'Ufficio Formazione eventuali moduli di iscrizione e, qualora l'attività si svolga fuori città, Foglio di missione e piano di viaggio debitamente compilati.

Documentazione da trasmettere all'Ufficio Formazione

Richiesta autorizzazione alla missione

  • richiesta di autorizzazione alla partecipazione al corso o convegno, vistata dal responsabile d'Ufficio e dal Dirigente di riferimento, indirizzata al Direttore generalee al Responsabile dell'Ufficio Formazione
  • modulo di incarico di missione per convegno o corso in originale firmato dal proprio dirigente
  • copia del programma dell'attività formativa che si intende seguire
  • eventuale scheda di adesione compilata in ogni sua parte e firmata
  • piano di viaggio

Si ricorda che la prenotazione alberghiera è a carico del dipendente.

Richiesta autorizzazione spese di missione

Le spese relative ai 2 pasti giornalieri, compresi i piccoli pasti, non possono superare gli euro 62,00 (se consumati in Italia).