Piano triennale per la prevenzione della corruzione e della trasparenza

Art. 10 c. 8

L'Amministrazione universitaria pubblica le informazioni, i piani, le relazioni e gli atti inerenti gli obblighi in materia di prevenzione della corruzione e di trasparenza, in particolare il Piano triennale per la prevenzione della corruzione e della trasparenza e suoi allegati, le misure integrative di prevenzione della corruzione individuate ai sensi dell’articolo 1,comma 2-bis della legge n. 190 del 2012, (MOG 231) (link alla sotto-sezione Altri contenuti/Anticorruzione)

Responsabile della Prevenzione della Corruzione e della Trasparenza

L'Università di Sassari ha individuato in Guido Croci, Direttore Generale, il responsabile della prevenzione della corruzione e della trasparenza nominato con delibera del Consiglio di Amministrazione del 27 marzo 2013.

Al fine di assicurare al Responsabile della prevenzione della corruzione e della trasparenza un adeguato supporto di risorse umane, strumentali e finanziarie altamente qualificate e preventivamente formate, è operativa all'interno dell'Ufficio Relazioni con il Pubblico e prevenzione della corruzione di Ateneo una Struttura di supporto al Responsabile con il compito di collaborare con lo stesso nello svolgimento di tutte le attività istruttorie e preparatorie delle incombenze stabilite dalla Legge 190/2012 e per tutti gli ulteriori adempimenti previsti.

Il coordinamento operativo della suddetta Struttura di supporto è assegnato al dott. Pier Luigi Sechi, in servizio presso l'Ufficio Relazioni con il Pubblico e prevenzione della corruzione ed in possesso di competenze e conoscenze idonee anche in ragione dello specifico percorso formativo, il quale si avvale della collaborazione di altre unità di personale in possesso di adeguati requisiti formativi e curricolari presenti nello stesso ufficio.

L'Ufficio sta predisponendo gli adempimenti relativi alla trasparenza di cui al Decreto legislativo n.33/2013 , "Riordino della disciplina riguardante gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni", recentemente modificato dal D. Lgs. 97/2016 (Freedom of information act): “Revisione e semplificazione delle disposizioni in materia di prevenzione della corruzione, pubblicita' e trasparenza, correttivo della legge 6 novembre 2012, n. 190 e del decreto legislativo 14 marzo 2013, n. 33, ai sensi dell'articolo 7 della legge 7 agosto 2015, n. 124, in materia di riorganizzazione delle amministrazioni pubbliche.

La trasparenza e' intesa come accessibilita' totale dei dati e documenti detenuti dalle pubbliche amministrazioni, allo scopo di tutelare i diritti dei cittadini, promuovere la partecipazione degli interessati all'attivita' amministrativa e favorire forme diffuse di controllo sul perseguimento delle funzioni istituzionali e sull'utilizzo delle risorse pubbliche.

La trasparenza e' intesa come accessibilita' totale ((dei dati e documenti detenuti dalle pubbliche amministrazioni, allo scopo di tutelare i diritti dei cittadini, promuovere la partecipazione degli interessati all'attivita' amministrativa e)) favorire forme diffuse di controllo sul perseguimento delle funzioni istituzionali e sull'utilizzo delle risorse pubbliche.

I dati personali sono riutilizzabili in termini compatibili con gli scopi per i quali sono raccolti e nel rispetto delle norme sulla protezione dei dati personali.